MECCANICA DEI FLUIDI

MECCANICA DEI FLUIDI

_
iten
Codice
66209
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
5 cfu al 1° anno di 9263 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (LM-23) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso di Meccanica dei Fluidi appartiene all'Area 08- Ingegneria civile e Architettura,  Macrosettore 08/A - Ingegneria delle infrastrutture e del territorio, Settore concorsuale 08/A1 - Idraulica, idrologia , costruzioni idrauliche e marittime, SSD - Idraulica

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo di Meccanica dei fluidi intende illustrarne i principi fondamentali e dedurre le Leggi che ne governano il moto. Inoltre durante il corso vengono formulati e risolti alcuni semplici problemi di interesse pratico.

Modalità didattiche

Il corso sarà articolato in lezioni (40 ore circa) ed esercitazioni (10 ore circa)

PROGRAMMA/CONTENUTO

Schema di mezzo continuo.
Proprietà dei fluidi.
Cinematica dei fluidi.
Il tensore delle tensioni.
Equazioni cardinali del moto.
Cenni di termodinamica.
Condizioni al contorno.
Dinamica dei fluidi viscosi: le equazioni di Navier-Stokes.
Moti laminari.
Cenni sulla dinamica della vorticità.
Moti ad alti numeri di Reynolds.
Dinamica dei fluidi ideali: il teorema di Bernoulli.
Moti irrotazionali.
Trasformazioni conformi.
Strato limite: concetto e interpretazioni.
Lo strato limite di Blasius.
Turbolenza: le equazioni del moto medio.
Il problema della chiusura dei moti turbolenti e l'approccio di Boussinesq.
Cenni sui principali modelli di turbolenza.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense del corso;

Marchi -Rubatta, Meccanica dei fluidi principi e applicazioni, Utet, 1981;

Ghetti, Idraulica, Libreria Cortina, Padova, 1980.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Orario da concordare inviando un messaggio di posta elettronica

Commissione d'esame

ROBERTA SBURLATI (Presidente)

PAOLO BLONDEAUX (Presidente)

GIOVANNA VITTORI

GIOVANNI BESIO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso sarà articolato in lezioni (40 ore circa) ed esercitazioni (10 ore circa)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

MECCANICA DEI FLUIDI

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame prevede solo la prova orale che è volta ad accertare il grado di conoscenza degli argomenti previsti nel programma del corso e trattati durante le lezioni. Usualmente, verranno poste tre domande su argomenti relativamente ampi, lasciando alla successiva discussione il compito verificare la comprensione dei dettagli.

Modalità di accertamento

Eventualmente, durante l'esame, verranno anche proposti allo studente semplici problemi per verificare le capacità operative acquisite.