FILOSOFIA DEL DIRITTO (ANALISI ECONOMICA DEL DIRITTO, INFORMATICA GIURIDICA)

FILOSOFIA DEL DIRITTO (ANALISI ECONOMICA DEL DIRITTO, INFORMATICA GIURIDICA)

_
iten
Codice
65194
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
12 cfu al 1° anno di 8709 GIURISTA DELL'IMPRESA E DELL'AMMINISTRAZIONE (L-14) GENOVA

9 CFU al 2° anno di 8455 FILOSOFIA (L-5) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/20
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISTA DELL'IMPRESA E DELL'AMMINISTRAZIONE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento della filosofia del diritto offre un apporto essenziale alla formazione del giurista. Il corso si propone di promuovere nelle studentesse e negli studenti un atteggiamento critico-riflessivo rispetto al fenomeno giuridico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'insegnamento ha ad oggetto i seguenti temi: Analisi del linguaggio normativo. Analisi dei concetti di "diritto oggettivo", "diritto soggettivo", "sistema giuridico", "norma", "sanzione", ecc. I principali modelli di ragionamento in ambito giuridico. Nozioni elementari sull'interpretazione. I rapporti tra diritto e "morale". L'analisi economica del diritto. Le applicazioni dell'informatica in ambito giuridico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso si propone di fare acquisire una padronanza sicura dei termini chiave del discorso giuridico ("diritto", "diritto positivo", "diritto naturale", "disposizione", "norma", "validità", "efficacia", "interpretazione", "argomentazione", ecc.), attraverso la trattazione di alcuni problemi ricorrenti nella riflessione gius-filosofica.

Modalità didattiche

lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO


1. Filosofia del diritto, scienza giuridica, conoscenza del diritto; 2. Filosofie del diritto positivo (il “problema della definizione del diritto”; norme giuridiche; obbligo giuridico e diritti soggettivi; norme, regole, princìpi; norme sulla produzione giuridica; gerarchie normative; validità, esistenza, efficacia; l’ordinamento giuridico; imperativismo, normativismo, realismo, istituzionalismo); 3. Diritto e interpretazione (oggetti, concetti, e teorie dell’interpretazione giuridica; problemi e tecniche dell’interpretazione giuridica; disciplina positiva dell’interpretazione; antinomie;  lacune; ragionamento giuridico; precedente giudiziale); 4. Diritto e morale (giusnaturalismo e positivismo giuridico; teorie della giustizia; diritto e questioni di etica normativa); 5. L’analisi economica del diritto (origini e diffusione; analisi economica del diritto e teorie economiche; analisi economica del diritto e ragionamento giuridico; analisi e critica economica delle norme giuridiche). 6. Rudimenti di informatica giuridica.  
 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti
1) P. Chiassoni, Da Bentham a Kelsen. Sei capitoli per una storia della filosofia analitica del diritto, Torino, Giappichelli, 2016, nelle parti che saranno indicate dal docente a lezione. 2) B. Celano, I diritti nello stato costituzionale, Bologna, Il Mulino, 2013 (tutto, ad eccezione della "Appendice". 3) R. Cooter, U. Mattei, P.G. Monateri, R. Pardolesi, T. Ulen, Il mercato delle regole. Analisi economica del diritto civile, Volume I. Fondamenti, Bologna, il Mulino, 2006, nelle parti che saranno indicate dal docente a lezione. Per complessive 600 pagine circa, oltre agli appunti delle lezioni. Lo stesso programma potrà essere utilizzato dagli studenti lavoratori, previo accordo con il docente.


Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti non frequentanti
1) P. Chiassoni, Da Bentham a Kelsen. Sei capitoli per una storia della filosofia analitica del diritto, Torino, Giappichelli, 2016, ,integralmente (413 pp.) 2) B. Celano, I diritti nello stato costituzionale, Bologna, Il Mulino, 2013. (pp. 1-163) 3)  R. Cooter, U. Mattei, P.G. Monateri, R. Pardolesi, T. Ulen, Il mercato delle regole. Analisi economica del diritto civile, Volume I. Fondamenti, Bologna, il Mulino, 2006, Introduzione e Capitoli II, III, e IV (156 pp.). 
Per complessive pp. 732.  

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PIERLUIGI CHIASSONI (Presidente)

GIOVANNI BATTISTA RATTI

DIEGO DEI VECCHI

PAOLO COMANDUCCI

PEDRO JAVIER CABALLERO ELBERSCI

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali

INIZIO LEZIONI


II SEMESTRE dal 1° marzo al 19 maggio 2017 (12 settimane)


 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

FILOSOFIA DEL DIRITTO (ANALISI ECONOMICA DEL DIRITTO, INFORMATICA GIURIDICA)

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

1.Gli studenti frequentanti possono sostenere l’esame secondo le modalità stabilite dal docente: una prova scritta conclusiva, consistente in dieci domande a scelta su venti, a risposta aperta, un’ora e mezzo di tempo; un eventuale colloquio finale). 2. Gli studenti lavoratori possono fruire di modalità di esame analoghe a quelle degli studenti frequentanti, da concordarsi con il docente. 3. Per gli studenti non-frequentanti, l’esame si articola in una parte scritta (questionario con dieci domande a risposta aperta, quaranta minuti di tempo) e in una parte orale sui testi in programma.

Modalità di accertamento

1.Gli studenti frequentanti possono sostenere l’esame secondo le modalità stabilite dal docente una prova scritta conclusiva, consistente in dieci domande a scelta su venti, a risposta aperta, un’ora e mezzo di tempo; un eventuale colloquio finale). 2. Gli studenti lavoratori possono fruire di modalità di esame analoghe a quelle degli studenti frequentanti, da concordarsi con il docente. 3. Per gli studenti non-frequentanti, l’esame si articola in una parte scritta (questionario con dieci domande a risposta aperta, quaranta minuti di tempo) e in una parte orale sui testi in programma.