DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

_
iten
Codice
65317
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 3° anno di 8709 GIURISTA DELL'IMPRESA E DELL'AMMINISTRAZIONE (L-14) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/15
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISTA DELL'IMPRESA E DELL'AMMINISTRAZIONE )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Analisi delle culture e ideologie del processo civile insieme alla verifica delle strutture del procedimento con attenzione critica alle relative riforme. Le questioni del diritto delle prove verranno analizzate con riferimento alle esigenze di adeguazione del modello probatorio alle necessità delle “nuove” controversie civili. Seconda istanza del processo vista nella prospettiva dell'estensione del suo oggetto e della sua concreta funzionalità. Giurisdizione di esecuzione, anche con raffronti comparati.

Modalità didattiche

lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte Prima: Ordinamento giudiziario ed attività giurisdizionale – Disposizioni generali del Codice di procedura civile. Funzione e struttura dell’attività giurisdizionale con particolare riferimento all’oggetto e ai soggetti del processo civile e agli atti del procedimento. Particolare attenzione sarà quindi riservata all’esame delle disposizioni generali del I Libro del Codice di rito e dei principi fondamentali che improntano la materia, anche alla luce delle più significative riforme in materia.  
Parte Seconda: Processo civile di cognizione – prima istanza ed impugnazioni. Strutture del processo civile di cognizione e dei giudizi di impugnazione, in particolare in appello e davanti alla Corte di Cassazione, con attenzione critica alle più recenti riforme. 
Parte Terza: Istruzione probatoria – diritto delle prove.  Il diritto delle prove sarà oggetto di un’indagine a carattere generale con particolare attenzione all’esigenza del rispetto dei principi del giusto processo. 
Durante il corso potranno, inoltre, essere organizzati alcuni seminari o esercitazioni pratiche su argomenti specifici che verranno indicati nel corso delle lezioni iniziali. 
 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti 
- MANDRIOLI, Diritto Processuale Civile, vol. I, XXIVª ed., Giappichelli, Torino, 2015, pagg. 1 a 349; 367 a 502; 518 a 579 (senza le note, ad eccezione di quelle che potranno essere indicate durante le lezioni) oppure, in alternativa: - LUISO, Diritto Processuale Civile. Principi generali, vol. I, VIIª ed., Giuffrè, Milano, 2013, pagg. 3 a 50; 54 a 140; 147 a 264; 294 a 399; 413 a 439; oppure, in ulteriore alternativa: - VERDE, Diritto Processuale Civile. Parte Generale, vol. I, IIIª ed., Zanichelli, Bologna,
2012, pagg. 1 a 295; 
inoltre, relativamente alla 2ª e 3ª parte del Corso: - MANDRIOLI, Diritto Processuale Civile, vol. II, XXIVª ed., Giappichelli, Torino, 2015, pagg. 1 a 205; 315 a 415; 429 a 651 (senza le note, ad eccezione di quelle che potranno essere indicate durante le lezioni); oppure, in alternativa: - LUISO, Diritto Processuale Civile. Il processo di cognizione, vol. II, VIIª ed., Giuffrè, Milano, 2013, pagg. 3 a 95; 171 a 275; 278 a 501; oppure, in ulteriore alternativa: - VERDE, Diritto Processuale Civile. Processo di cognizione, vol. II, IIIª ed., Zanichelli, Bologna, 2012, pagg. 1 a 76; 127 a 274; 301 a 312.  
Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti non frequentanti
Relativamente alla 1ª parte del Corso: - MANDRIOLI, Diritto Processuale Civile, vol. I, XXIVª ed., Giappichelli, Torino, 2015, pagg. 1 a 349; 367 a 579 (senza le note); oppure, in alternativa: - LUISO, Diritto Processuale Civile. Principi generali, vol. I, VIIª ed., Giuffrè, Milano, 2013, pagg. 3 a 439; oppure, in ulteriore alternativa: - VERDE, Diritto Processuale Civile. Parte Generale, vol. I, IIIª ed., Zanichelli, Bologna, 2012, pagg. 1 a 301; 
inoltre, relativamente alla 2ª e 3ª parte del Corso: - MANDRIOLI, Diritto Processuale Civile, vol. II, XXIVª ed., Giappichelli, Torino, 2015, pagg. 1 a 415; 429 a 679 (senza le note) oppure, in alternativa: - LUISO, Diritto Processuale Civile. Il processo di cognizione, vol. II, VIIª ed., Giuffrè, Milano, 2013, pagg. 3 a 275; 278 a 534; oppure, in ulteriore alternativa: - VERDE, Diritto Processuale Civile. Processo di cognizione, vol. II, IIIª ed., Zanichelli, Bologna, 2012, pagg. 1 a 76; 127 a 274; 301 a 312. 
 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti avviene, di regola, prima dell'inizio o al termine delle lezioni previo appuntamento con il docente da fissarsi inviando una mail all'indirizzo: enricorighetti@unige.it. Nel periodo in cui non si svolgono le lezioni, specifici appuntamenti potranno essere fissati inviando una mail al docente sempre all'indirizzo di cui sopra.  

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I SEMESTRE dal 19 settembre al 9 dicembre 2016 (12 settimane)
II SEMESTRE dal 1° marzo al 19 maggio 2017 (12 settimane)


 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

ESAMI

Modalità d'esame

Modalità di svolgimento dell’esame L’esame è orale e si sviluppa normalmente attraverso la formulazione di tre domande di carattere generale riferite ad istituti trattati in ciascuna delle tre parti del corso, con le opportune domande di approfondimento, ove necessario.
L’esame ha una durata media di circa 20 minuti. Quando lo studente non dimostra un sufficiente grado di conoscenza della materia (e comunque quando non dimostra di conoscere sufficientemente  un istituto che ha formato oggetto di una delle tre domande generali) è invitato ad approfondire le sue conoscenze, anche mediante lettura integrativa, ove necessario indicata dal docente.