SCIENZA DELLE COSTRUZIONI A (CDL)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI A (CDL)

_
iten
Codice
60500
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 8721 INGEGNERIA NAUTICA (L-9) LA SPEZIA

6 CFU al 2° anno di 9008 DESIGN NAVALE E NAUTICO (LM-12) LA SPEZIA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/08
LINGUA
Italiano
SEDE
LA SPEZIA (INGEGNERIA NAUTICA )
periodo
1° Semestre
propedeuticita

PRESENTAZIONE

Il corso presenta i principi teorici fondamentali della meccanica dei solidi e delle strutture, e della resistenza dei materiali su cui si basano la formulazione di problemi di analisi strutturale e le relative tecniche operative di soluzione, finalizzate alla verifica e progettazione strutturale in campo elastico con il metodo delle tensioni ammissibili di strutture semplici (travi a travature) e composte (sistemi di travi).

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso intende fornire allo studente gli strumenti per l'analisi dell'equilibrio del corpo rigido attraverso l'applicazione del calcolo vettoriale e delle operazioni sulle forze; in particolare, si prefigge lo studio delle reazioni vincolari e delle caratteristiche di sollecitazione nella travature isostatiche e nelle funi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Apprendimento dei fondamenti della meccanica dei solidi e delle strutture in ambito elastico lineare; studio di metodi analitici e numerici per la soluzione di strutture semplici e complesse.

Modalità didattiche

Il corso si articola in n. 12 lezioni ex-catedra di 4 ore ciascuna, in cui si alternano fondamenti teorici ed esempi applicativi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Statica e cinematica di corpo rigido. L’equilibrio di corpo rigido: azioni (forze interne ed esterne) e reazioni (vincoli e reazioni vincolari); principio di azione e reazione; forze concentrate e forze distribuite, forze di volume. Le equazioni cardinali della statica. Calcolo delle reazioni vincolari. La trave: statica e cinematica. Equilibrio e congruenza. Forze e spostamenti: caratteristiche di sollecitazione e cinematica degli spostamenti. Sistemi labili, isostatici e iperstatici. Le equazioni indefinite di equilibrio per la trave. I diagrammi di stato: forza normale, sforzo di taglio e momento flettente. Resistenza dei materiali: tensione e deformazione, la legge di Hooke-Bernoulli. Materiali duttili e materiali fragili: caratteristiche meccaniche e comportamento a snervamento e rottura. Stati di sollecitazione semplici e composti: le equazioni di Bresse-Navier. Trazione e compressione, flessione semplice e composta, flessione deviata, presso/tenso-flessione semplice e composta. Curve flessibili ed elastiche. Il teorema aureo, l’equazione della linea elastica. I corollarî di Mohr. Risoluzione di problemi iperstatici elementari con l’equazione della linea elastica e l’analogia di Mohr. Il principio della sovrapposizione degli effetti. La teoria approssimata del taglio di Jourawsky. Introduzione al calcolo a rottura: stati di tensione interni a snervamento, il momento di completa plasticizzazione. I cinematismi di collasso di strutture elementari. La stabilità dell’equilibrio: la teoria lineare di Euler. La tensione critica euleriana. Il metodo omega.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Belluzzi, Odone (1973). Scienza delle costruzioni, Vol. 1. Bologna: Zanichelli. Benvenuto, Edoardo (2010). La scienza delle costruzioni e il suo sviluppo storico. Roma: Edizioni di Storia e Letteratura. Baldacci, Riccardo (1970). Scienza delle costruzioni. 2 voll. Torino: UTET. Altri testi di riferimento saranno indicati di volta in volta durante il ciclo di lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Venerdì ore 11,30-13,30 presso lo studio del docente.

Commissione d'esame

MASSIMO CORRADI (Presidente)

DARIO BOOTE

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si articola in n. 12 lezioni ex-catedra di 4 ore ciascuna, in cui si alternano fondamenti teorici ed esempi applicativi.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova scritta e seguita da un eventuale colloquio orale.