METALLURGIA

METALLURGIA

_
iten
Codice
61929
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
8 cfu al 1° anno di 9017 SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI (LM-53)
4 CFU al 2° anno di 9018 SCIENZE CHIMICHE (LM-54)
4 CFU al 1° anno di 9018 SCIENZE CHIMICHE (LM-54)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/21
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI )
periodo
Annuale

PRESENTAZIONE

Acciai speciali, diversi dai semplici acciai al carbonio, e applicazioni speciali richiedono una conoscenza metallurgica più avanzata e soprattutto una visione completa dell'effetto di elementi di lega e di trattamenti specifici atti a raggiungere le richieste delle applicazioni. Per affrontare la costante evoluzione della richiesta e per offrire nuovi settori di applicazione si richiede una formazione adatta e la creatività di chi impara dall'esperienza.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'insegnamento si propone di consolidare le conoscenze di base sugli acciai, fornire elementi sui metalli non ferrosi a base rame e a base alluminio. Verranno introdotte nozioni relative alla valutazione della colabilità di leghe di rame, alle tecniche di saldatura e all'impiego di acciai come interconnettori di pile a combustibile ad alta temperatura. Una parte del corso verrà riservata all'applicazione della scienza dei materiali metallici nel campo dei beni culturali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Effetto degli elementi di lega sulle caratteristiche degli acciai

acciai speciali 

inox

applicazioni originali e interazione metallo ambiente

Modalità didattiche

Il corso si svolge principalmente in aula con esempi pratici e seminari di specialisti nel settore della metallurgia

Per i corsi di laurea per cui è previsto vi saranno delle sessioni di laboratorio opportunamente studiate per il corso in oggetto e che possono distinguersi da un corso all'altro.

Il docente fornisce a fine corso copia delle presentazioni utilizzate nel corso delle lezioni.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Metodi di rafforzamento degli acciai: alligazione, deformazione, precipitazione, indurimento secondario. La temprabilità secondo Grossmann e l’uso del Provino Jominy. Influenza degli elementi di lega su ferro e acciai. Classificazione degli acciai e basi di nomenclatura. Acciai speciali: maraging, austempering, microlegati, HSLA. Acciai inossidabili. Metallurgia delle polveri. Cenni di corrosione a temperatura ambiente e in alta temperatura (wet and dry corrosion). Pile a combustibile principi e applicazioni: SOFC e stacking. Colabilità pratica e influenza degli elementi di lega. Esperienze di laboratorio: Trattamento termico di un acciaio e analisi metallografica; visita a centro di failure analyses per: prove non distruttive (liquidi penetranti, radiografia), prove meccaniche (trazione, resilienza), caratterizzazione al microscopio elettronico di pezzi rotti nel corso della visita al centro di failure analyses. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

A. Cigada, T. Pastore, Struttura e proprietà dei materiali metallici, McGraw-Hill, 2012

W. Nicodemi, Metallurgia (Principi Generali), Zanichelli

R. E. Smallman and A. H.W. Ngan, Physical Metallurgy and Advanced Materials, Butterworth-Heinemann, 2007

Matteoli, Trattamenti Termici degli acciai

Metallurgia delle polveri: R.M. German, Powder Metallurgy Science,

Mazza Francesco; Bianchi Giuseppe, Corrosione e protezione dei metalli, Collana tecnica AIM

Acciai inossidabili - G. Di Caprio, Acciai Inossidabili, Hoepli ; W. Nicodemi, Acciaio Inossidabile, collezione tecnica AIM

Steel Heat Treatment: Metallurgy and Technologies, CRC press, George E. Totten

DOCENTI E COMMISSIONI

Paolo Piccardo

Previo appuntamento contattando il docente al numero 0103536145

Commissione d'esame

VALERIA BONGIORNO

GIORGIA CARNIGLIA

PAOLO PICCARDO (Presidente)

ROBERTO SPOTORNO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si svolge principalmente in aula con esempi pratici e seminari di specialisti nel settore della metallurgia

Per i corsi di laurea per cui è previsto vi saranno delle sessioni di laboratorio opportunamente studiate per il corso in oggetto e che possono distinguersi da un corso all'altro.

Il docente fornisce a fine corso copia delle presentazioni utilizzate nel corso delle lezioni.

INIZIO LEZIONI

fine febbraio 2017

ESAMI

Modalità d'esame

Dissertazione su una scheda tecnica di un acciaio commerciale