DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA II

DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA II

_
iten
Codice
65008
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 5° anno di 7996 GIURISPRUDENZA (LMG/01) IMPERIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/14
LINGUA
Italiano
SEDE
IMPERIA (GIURISPRUDENZA)
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Le vie “comunitarie” ed interne di ricorso volte a fornire un sistema integrato e tendenzialmente completo di garanzie quanto al rispetto del diritto dell’Unione europea, anche dal punto di vista della tutela degli interessi individuali che da tale diritto traggono fondamento. Il processo di uniformazione delle regole applicabili negli Stati membri ai conflitti di legge e di competenza giurisdizionale. La progressiva evoluzione della giurisprudenza comunitaria sulle libertà fondamentali, attraverso l’elaborazione di soluzioni uniformi.

Modalità didattiche

lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso, articolato in due parti, rappresenta un approfondimento del programma svolto nell’ambito dei corsi di Diritto dell’Unione europea I e Diritto internazionale. In particolare, gli argomenti trattati nell’ambito del corso sono i seguenti: Parte 1: Diritto dell’Unione europea e diritto processuale civile internazionale La parte è dedicata al tema del coordinamento della giurisdizione statale in situazioni a carattere «transfrontaliero», con particolare riferimento al contesto europeo, nonché all’operatività, nell’ordinamento italiano, di provvedimenti e decisioni adottati all’estero. In particolare, verranno analizzati i regolamenti europei 1215/2012 (Bruxelles I bis) e 2201/2003 (Bruxelles II bis). Parte 2: Diritto dell’Unione europea e diritto internazionale privato La parte è dedicata all’analisi dell’incidenza, sulle soluzioni di diritto internazionale privato, di norme e principi di diritto dell’Unione europea, alla luce delle novità normative e delle più recenti decisioni della Corte di giustizia. In particolare verranno analizzati i regolamenti in materia di obbligazioni contrattuali (regolamento 593/2008 - Roma I) e non contrattuali (regolamento 864/2007 - Roma II); verrà inoltre fatto cenno alla disciplina dedicata allo scioglimento del vincolo coniugale (regolamento 1259/2010 - Roma III), alle obbligazioni alimentari (regolamento 4/2009) e alle successioni mortis causa (regolamento 650/2012).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti
Il materiale didattico (articoli di dottrina, strumenti normativi e giurisprudenziali) sarà indicato e/o reperibile sul portale AulaWeb. Si suggeriscono, comunque:

Per la Parte 1: S.M. Carbone, C.E. Tuo, Il nuovo spazio giudiziario europeo in materia civile e commerciale. Il regolamento UE n. 1215/2012, Giappichelli, Torino, 2016, limitatamente agli argomenti trattati a lezione; F. Mosconi, C. Campiglio, Diritto internazionale privato e processuale, Vol. II - Statuto personale e diritti reali, 4a ed., UTET Giuridica, Milano, 2016, limitatamente al Capitolo V, Sez. I e Sez. III; e Capitolo VI, parr. 1, 2, 10 e 11, nei termini che verranno precisati a lezione.

Per la Parte 2: F. Mosconi, C. Campiglio, Diritto internazionale privato e processuale, Vol. I - Parte generale e obbligazioni, 7a ed., UTET Giuridica, Milano, 2015, limitatamente ai Capitoli VI e VII; F. Mosconi, C. Campiglio, Diritto internazionale privato e processuale, Vol. II - Statuto personale e diritti reali, 4a ed., UTET Giuridica, Milano, 2016, limitatamente agli argomenti trattati a lezione.

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti non frequentanti
S.M. Carbone, C.E. Tuo, Il nuovo spazio giudiziario europeo in materia civile e commerciale. Il regolamento UE n. 1215/2012, Giappichelli, Torino, 2016: Capo I (con esclusione dei parr. 5 e 6); Capo II (con esclusione dei sotto-parr. da 8.14 a 8.16); Capo III (con esclusione dei sotto-parr. da 9.2 a 9.6); Capo IV (con esclusione dei sotto-par. da 11.2 a 11.4); Capo V (con esclusione di tutto il paragrafo 13); Capo VI (con esclusione di tutto il paragrafo 18; dei sotto-par. da 19.2 a 19.7; e del paragrafo 20)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Primo semestre; Mercoeldì e Venerdì 10.00 -10.30 in foresteria, Polo di Imperia; Martedì e Giovedì (previo appuntamento) 10.00-12.00 Dipartimento di giurisprudenza, sezione di diritto internazionale, via Balbi 22 (quinto piano)  

Commissione d'esame

MARIA ELENA DE MAESTRI (Presidente)

FRANCESCO PESCE

STEFANO DOMINELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I SEMESTRE dal 19 settembre al 9 dicembre 2016 (12 settimane)
II SEMESTRE dal 1° marzo al 19 maggio 2017 (12 settimane)


 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA II

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame viene svolto in forma orale. Ai soli studenti che frequentano almeno i 2/3 delle lezioni è altresì data la possibilità di sostenere l’esame attraverso due verifiche scritte, la prima a conclusione della parte 1 e la seconda a conclusione della parte 2.