PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA LOGISTICA MARITTIMO PORTUALE

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA LOGISTICA MARITTIMO PORTUALE

_
iten
Codice
44899
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 1° anno di 8708 ECONOMIA E MANAGEMENT MARITTIMO E PORTUALE (LM-77) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA E MANAGEMENT MARITTIMO E PORTUALE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi del corso sono: - introdurre lo studente alla tematica della logistica del trasporto illustrandone le finalità, i contenuti ed i principali strumenti gestionali che consentono alle diverse imprese coinvolte di assumere decisioni di lungo e breve periodo coerenti rispetto agli obiettivi che si intende raggiungere; - analizzare le specificità del processo di pianificazione programmazione e controllo dell’attività logistica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Gli obiettivi principali del corso sono:

 - introdurre lo studente alla tematica della logistica del trasporto illustrandone le finalità, i contenuti ed i principali strumenti gestionali che consentono alle diverse aziende coinvolte di assumere decisioni di lungo, medio e breve periodo coerenti rispetto agli obiettivi che si intende raggiungere;

 - analizzare le specificità del processo di pianificazione programmazione e controllo dell’attività logistica e di trasporto con specifico riferimento alla reportistica utilizzata e alle sue evoluzioni;

 - fornire specifiche conoscenze finalizzate alla costruzione, analisi ed interpretazione di peculiari reportistiche connesse alla valutazione delle diverse tipologie di performance delle aziende coinvolte.

 

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo ed esercitazioni sulle parti pratiche. Per gli studenti frequentanti sono previsti lavori di gruppo che verranno esposti in aula e opportunamente valutati.

Presente su Aulaweb

Si   x 

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo ed esercitazioni sulle parti pratiche. Per gli studenti frequentanti sono previsti lavori di gruppo che verranno esposti in aula e opportunamente valutati.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso si sviluppa trattando, in sintesi, i seguenti principali argomenti:

- i modelli di controllo per le aziende di trasporto e analisi del comparto logistico con specifico riferimento al settore del trasporto;

- i modelli di business di riferimento;

- la mappatura dei servizi logistici, l’intermodalità e i trasporti door to door;

- il costo della logistica e il suo valore di scambio; i diversi elementi che contraddistinguono il sistema logistico;

- la valutazione delle performance nell’ambito della logistica e dello shipping attraverso l’utilizzo di modelli consolidati (budgeting) e innovativi (balenced scorecard, EVA e altri);

- il business plan per le decisioni logistiche in contesti complessi;

- gli ocean carriers ed i logistic provider; gli spedizionieri ed i global logistic provider;

- l’analisi delle caratteristiche attuali e prospettiche dell’”azienda-porto” e approfondimenti degli obiettivi, dei modelli gestionali e degli strumenti utilizzati dagli Enti di governo dei porti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Lucidi sulle lezioni ed altro materiale che sarà suggerito all’inizio del corso.

James R.Stock, Douglas M. Lambert, Strategic Logistics management, McGraw-Hill International E. (limitatamente ad alcune parti suggerite ad inizio corso).

Lettura consigliata:

Antonio Borello, Il business plan, McGraw-Hill International o, in alternativa, qualunque altro manuale per la redazione del business plan.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: http://www.economia.unige.it/index.php/il-dipartimento/personale/docenti-ad-economia

Commissione d'esame

ROBERTO GARELLI (Presidente)

PIER MARIA FERRANDO

GIAN ENZO DUCI

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo ed esercitazioni sulle parti pratiche. Per gli studenti frequentanti sono previsti lavori di gruppo che verranno esposti in aula e opportunamente valutati.

Presente su Aulaweb

Si   x 

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo ed esercitazioni sulle parti pratiche. Per gli studenti frequentanti sono previsti lavori di gruppo che verranno esposti in aula e opportunamente valutati.

INIZIO LEZIONI

Sem:2

27 febbraio - 1 giugno 2017

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA LOGISTICA MARITTIMO PORTUALE

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

E’ prevista una prova scritta obbligatoria e una prova orale volontaria. E’ possibile accedere alla prova orale solo previo superamento della prova scritta. Per gli studenti frequentanti è prevista la possibilità di presentare all’esame le risultanze dei lavori effettuati durante l’anno.

Ripetizione dell’esame

Massimo due volte per ogni sessione.

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze nell’ambito della programmazione e del controllo delle performance specifiche del settore logistico e trasportistico (merci e persone); gli studenti devono altresì acquisire la conoscenza sia dei sistemi di budgeting sia degli innovativi strumenti di controllo finalizzati alla determinazione della performance non solo economico finanziaria.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare, attraverso l’utilizzo di specifici strumenti, consolidati e innovativi, le conoscenze acquisite. Particolare attenzione è posta: alla stesura delle diverse tipologie di budget, con specifico riferimento al trasporto intermodale, alla redazione di business plan relativi alle attività logistiche e trasportistiche, alle logiche di misurazione della performance economico finanziaria, sociale ed ambientale.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono essere in grado di utilizzare, sia sul piano concettuale che operativo, le diverse competenze acquisite anche attraverso un processo decisionale e valutativo che consenta di scegliere opportunamente tra le varie soluzioni programmatorie possibili. 
  • Abilità comunicative Gli studenti devono saper utilizzare opportunamente il linguaggio tecnico tipico della disciplina al fine di comunicare con gli operatori del settore.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di applicare gli specifici saperi in ambito lavorativo logistico e trasportistico.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 Possibilità di spiegazioni mirate durante gli orari di ricevimento.

Obblighi

 

Testi di studio

Lucidi sulle lezioni ed altro materiale che sarà suggerito all’inizio del corso.

James R.Stock, Douglas M. Lambert, Strategic Logistics management, McGraw-Hill International E. (limitatamente ad alcune parti suggerite dal docente).

Lettura consigliata:

Antonio Borello, Il business plan, McGraw-Hill International o, in alternativa, qualunque altro manuale per la redazione del business plan.

Modalità di accertamento

E’ prevista una prova scritta obbligatoria e una prova orale volontaria. E’ possibile accedere alla prova orale solo previo superamento della prova scritta.

Ripetizione dell’esame

 

 

For foreign students

 

Course description

 

Methodology

 I suggest a program for every specific situation of foreign student 

Attendance

 

Textbook and other reccomended resources

James R.Stock, Douglas M. Lambert, Strategic Logistics management, McGraw-Hill International E.

Assessment