GEOGRAFIA MERCEOLOGICA E DOGANALE

GEOGRAFIA MERCEOLOGICA E DOGANALE

_
iten
Codice
90544
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
3 cfu al 2° anno di 8708 ECONOMIA E MANAGEMENT MARITTIMO E PORTUALE (LM-77) GENOVA
SEDE
GENOVA (ECONOMIA E MANAGEMENT MARITTIMO E PORTUALE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La presentazione viene fatta con slides (esclusivamente in inglese) con commenti esplicativi, ugualmente in inglese. I temi includono i mari interessati dai traffici marittimi, il regime giuridico del mare, le dispute territoriali e marittime, privilegi e conflitti, i flussi delle merci via mare, le rotte ottimali (determinate di volta in volta da fattori tecnici, metereologici, geopolitici), i mercati di compravendita dei carichi alla rinfusa (sia liquidi che secchi) e loro evoluzione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha come obiettivi principali la presentazione delle aree geografiche e dei mari coinvolti negli attuali traffici marittimi, con riferimenti sia ai principali flussi delle merci, sia alle rotte ottimali (determinate da fattori tecnici, metereologici, geopolitici) sia alle tendenze dei mercati di compravendita dei carichi alla rinfusa (sia secchi che liquidi) nell’ottica della costante evoluzione dei traffici marittimi.

 

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso ha come ulteriori obiettivi la conoscenza delle principali commodites che viaggiano via mare, le aree di provenienza e quelle di destino, le possibili triangolazioni, la concorrena fra i paesi produttori, gli eventuali vantaggi geografici per alcuni, o gli svantaggi per altri.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi

Presente su Aulaweb

si

Lezioni frontali, analisi di casi

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I: Il regime giuridico del mare, dispute territoriali, privilegi e conflitti, boicottaggi, pirateria

Parte II: Geografia fisica, oceani, laghi, fiumi, maree, stretti, canali, vie d’acqua, nazioni costiere, clima

Parte III: Il trading delle commodities, filosofia del trader, i mercati futures, geopolitica, le principali commodities

Parte IV: Evoluzione tecnologica, maturità dei mercati, l’aspetto doganale

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le slides potranno essere visionate e ricopiate, a lezione avvenuta

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: http://www.economia.unige.it/index.php/il-dipartimento/personale/docenti-ad-economia/641-ennio-palmesino

Commissione d'esame

ENNIO PALMESINO (Presidente)

HILDA GHIARA

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi

Presente su Aulaweb

si

Lezioni frontali, analisi di casi

INIZIO LEZIONI

L'inizio è previsto per il 19 settembre 2016 e la fine per il 9 dicembre 2016

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

GEOGRAFIA MERCEOLOGICA E DOGANALE

ESAMI

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

Questionario a fine corso somministrato agli studenti.

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione dei traffici marittimi, che rappresentano tuttora il sistema di trasporto delle merci più economico
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere quali sono i paesi che affacciano sul mare, le modalità di accesso al mare degli altri, la realtà economica dei porti e delle navi, il trasporto marittimo come esempio di globalizzazione
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi.
  • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire il linguaggio tecnico tipico della disciplina per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina

Obblighi

Presenza degli studenti in aula

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 Non previsto

Obblighi

 

Testi di studio

 

Modalità di accertamento

Esame orale

Ripetizione dell’esame