CONTROLLO DI GESTIONE

CONTROLLO DI GESTIONE

_
iten
Codice
63720
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 3° anno di 8697 ECONOMIA AZIENDALE (L-18) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA AZIENDALE )
periodo
2° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione AB
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso è rivolto all'approfondimento dei seguenti temi:
1) redazione e interpretazione del rendiconto finanziario ai sensi del Codice Civile e dei principi contabili nazionali (OIC 10, aggiornato a dicembre 2016);
2) analisi di bilancio per indici e per flussi;
3) programmazione e controllo, con particolare riguardo alla contabilità dei costi, al processo di controllo e al budgeting.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone lo studio del sistema di programmazione e di controllo della gestione e fornisce un quadro di conoscenze teoriche e metodologiche a supporto del management per la formulazione di decisioni a carattere operativo e per orientare la gestione nel breve periodo, ma in una logica prospettica di durevole economicità. I meccanismi del sistema di controllo recepiscono le indicazioni provenienti dal piano aziendale e le traducono in obiettivi da assegnare alle diverse unità organizzative. Il corso si articola in tre parti: la prima approfondisce aspetti teorici dei sistemi di pianificazione e controllo; la seconda si concentra sul sistema informativo e sugli strumenti di misurazione e controllo a supporto delle decisioni aziendali;la terza parte affrontata le tematiche del budget, dell’analisi degli scostamenti e del reporting alla luce dei legami che intercorrono tra le azioni del presente e le prospettive del futuro.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso si propone di fornire conoscenze avanzate in grado di approfondire la preparazione degli studenti in ambito economico-aziendale, sulla base dei fondamenti che costituiscono l’oggetto degli insegnamenti di Economia Aziendale e Ragioneria Generale.  In questa prospettiva, il corso completa le conoscenze bilancistiche degli studenti attraverso la redazione e l'interpretazione del rendiconto finanziario ex OIC 10 (rivisto a dicembre 2016) e affronta temi propri dell’analisi di bilancio (per indici e per flussi) e del controllo di gestione, offrendo un inquadramento teorico e gli strumenti operativi per l’applicazione in ambito aziendale e professionale.

Il corso è focalizzato sullo studio del sistema di programmazione e di controllo della gestione e fornisce un quadro di conoscenze teoriche e metodologiche a supporto del management per la formulazione di decisioni a carattere operativo e per orientare la gestione nel breve periodo, ma in una logica prospettica di durevole economicità. In tale ambito si focalizza l’attenzione sia sulla conoscenza dei principali indicatori di performance della gestione aziendale sia sulle modalità di traduzione degli stessi in obiettivi da assegnare alle diverse unità organizzative attraverso la nota metodica del budgeting.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi.

Presente su Aulaweb

Si X  No ☐

Lezioni frontali, analisi di casi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I: analisi di bilancio per indici e per flussi, anche attraverso la redazione e l’interpretazione del rendiconto finanziario (OIC 10, rivisto nel dicembre 2016).

Parte II: approfondimento degli aspetti teorici dei sistemi di pianificazione e controllo.

Parte III: analisi del sistema informativo aziendale con specifico riferimento alle performance della gestione, sistemi di costing e strumenti di misurazione e controllo a supporto delle decisioni aziendali.

Parte IV: budgeting, analisi degli scostamenti e costruzione di report strumentali alla comprensione dei legami che intercorrono tra le azioni del presente e le prospettive del futuro.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Verranno comunicati a inizio corso a lezione e su aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: http://www.economia.unige.it/index.php/il-dipartimento/personale/docenti-ad-economia/160-paola-ramassa

Ricevimento: http://www.economia.unige.it/index.php/il-dipartimento/personale/docenti-ad-economia

Commissione d'esame

PAOLA RAMASSA (Presidente)

ELISA RONCAGLIOLO

ALBERTO QUAGLI

ROBERTO GARELLI

FRANCESCO GIOVANNI AVALLONE

COSTANZA DI FABIO

MASSIMO ALBANESE

ELISA RONCAGLIOLO (Presidente)

PAOLA RAMASSA

ALBERTO QUAGLI

ROBERTO GARELLI

FRANCESCO GIOVANNI AVALLONE

COSTANZA DI FABIO

MASSIMO ALBANESE

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi.

Presente su Aulaweb

Si X  No ☐

Lezioni frontali, analisi di casi.

INIZIO LEZIONI

Sem: 2°

27 febbraio - 1 giugno 2017

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

CONTROLLO DI GESTIONE A

CONTROLLO DI GESTIONE B

ESAMI

Modalità d'esame

Prova scritta con prova orale facoltativa

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

L’accertamento avviene attraverso una prova scritta volta a verificare l’apprendimento dei principali profili teorici del corso e anche, attraverso esercizi applicativi, a valutare l’acquisizione degli obiettivi di apprendimento sopra riportati. E’ inoltre possibile, in via facoltativa, integrare la valutazione sostenendo una prova orale.

Ripetizione dell’esame

Nella sessione estiva (giugno-luglio), è possibile sostenere l’esame (ossia consegnare la prova scritta per la correzione) in tre appelli su quattro a scelta dello studente. In altre parole, gli studenti che alla prova scritta del primo appello decidono di ritirarsi, possono ancora presentarsi alle tre prove seguenti.

L’unico caso in cui è non è possibile presentarsi nell’appello immediatamente seguente è quello in cui la valutazione risulti gravemente insufficiente, in quel caso è necessario saltare un appello.

Non esistono invece limitazioni alla ripetizione dell’esame per la sessione invernale (2 appelli) e autunnale (1 appello).

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione:
    • delle tecniche di analisi di bilancio (tra le quali, la riclassificazione, il calcolo e l’interpretazione degli indici di bilancio, l’analisi per flussi);
    • dei contenuti e degli strumenti di controllo di gestione (tra i quali, il business plan, il budget e l’analisi degli scostamenti);
    • delle tecniche di contabilità dei costi aziendali.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere problemi riferiti:
    • alla valutazione delle performance patrimoniali, finanziarie e reddituali d’impresa;
    • alla predisposizione di un business plan aziendale;
    • alla predisposizione di budget aziendali;
    • all’analisi degli scostamenti tra risultati attesi e risultati conseguiti;
    • alla determinazione dell’entità e all’imputazione dei costi indiretti. 
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi.
  • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire il linguaggio tecnico tipico della disciplina per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 Libri di testo e materiale didattico disponibile su aulaweb.

Obblighi

Per partecipare alla prova scritta è obbligatoria l’iscrizione entro 4 giorni prima dell’esame.

Testi di studio

Verranno comunicati a inizio corso a lezione e su aulaweb.

Modalità di accertamento

L’accertamento avviene attraverso una prova scritta volta a verificare l’apprendimento dei principali profili teorici del corso e anche, attraverso esercizi applicativi, a valutare l’acquisizione degli obiettivi di apprendimento sopra riportati. E’ inoltre possibile, in via facoltativa, integrare la valutazione sostenendo una prova orale.

Ripetizione dell’esame

Nella sessione estiva (giugno-luglio), è possibile sostenere l’esame (ossia consegnare la prova scritta per la correzione) in tre appelli su quattro a scelta dello studente. In altre parole, gli studenti che alla prova scritta del primo appello decidono di ritirarsi, possono ancora presentarsi alle tre prove seguenti.

L’unico caso in cui è non è possibile presentarsi nell’appello immediatamente seguente è quello in cui la valutazione risulti gravemente insufficiente, in quel caso è necessario saltare un appello.

Non esistono invece limitazioni alla ripetizione dell’esame per la sessione invernale (2 appelli) e autunnale (1 appello).

 

Eventuali propedeuticità e/o pre requisiti consigliati

Sono propedeutici gli insegnamenti di Economia Aziendale e di Ragioneria Generale.

 

 

Obblighi

Per partecipare alla prova scritta è obbligatoria l’iscrizione entro 4 giorni prima dell’esame.