CHIMICA GENERALE ED INORGANICA E LABORATORIO

CHIMICA GENERALE ED INORGANICA E LABORATORIO

_
iten
Codice
66881
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
8 cfu al 1° anno di 8756 BIOTECNOLOGIE (L-2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (BIOTECNOLOGIE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire agli studenti gli insegnamenti di base della Chimica Generale e Inorganica, con particolare attenzione a linguaggio e metodologia della chimica, e munendoli degli strumenti necessari per una migliore comprensione degli aspetti chimici nei successivi insegnamenti presenti nell’ordinamento del Corso di Laurea.

Modalità didattiche

Il corso viene erogato tramite lezioni frontali ed esercitazioni numeriche. Si svolgono inoltre diverse esercitazioni di laboratorio con frequenza è obbligatoria. Il materiale didattico utilizzato è in massima parte riportato nel sito di Aulaweb.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte introduttiva. Sistemi omogenei ed eterogenei, individui chimici e soluzioni. Atomi e molecole. Reticoli. Numero atomico, massa atomica e molecolare. Formula empirica e molecolare. Stechiometria delle formule e delle reazioni. Numero di ossidazione.

Sistematica chimica inorganica. Tipi di reazioni e relativo bilancio.

Struttura atomica. Orbitali atomici e loro rappresentazione. Regole per l’aufbau. Configurazione elettronica degli elementi. Proprietà periodiche.

Legame chimico. Legame ionico e legame covalente. Regola dell’ottetto. Teoria del legame di valenza. Orbitali ibridi. Teoria VSEPR. Forze intermolecolari.

Equilibrio chimico. Costante di equilibrio. Fattori che influenzano un equilibrio chimico. Equilibri ionici in soluzione acquosa. Soluzioni molecolari e ioniche. Modi di esprimere le concentrazioni.

Prodotto ionico dell’acqua. Acidità, basicità e relative costanti. pH e pOH. Acidi e basi secondo Arrhenius, Brőnsted e Lewis. Calcolo del pH per acidi e basi, forti e deboli. Idrolisi di Sali. soluzioni tampone. Indicatori. Titolazioni acido-base.

Equilibri eterogenei in soluzione acquosa: solubilità e prodotto di solubilità.

Stati di aggregazione. Leggi dei gas. Tensione di vapore. Passaggi di stato e diagrammi di stato.

Soluzioni. Legge di Raoult e relative deviazioni. Crioscopia, ebullioscopia e pressione osmotica.

Proprietà colligative. Deviazioni da parte di elettroliti. .

Elettrochimica. Pile. Anodo e catodo. Elettrodi. Formula di Nernst. FEM di una pila. Pile di concentrazione. pHmetro. Elettrolisi. Elettroliti, processi agli elettrodi. Leggi di Faraday.

Cinetica chimica. Velocità di reazione e fattori che la influenzano. Meccanismi di reazione. Teorie delle collisioni e del complesso attivato. Catalizzatori.

Esercitazioni di laboratorio: attrezzature e tecniche generali. Reazioni chimiche in soluzione acquosa. Saggi di riconoscimento per via secca e umida. Analisi qualitativa.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Non si adotta un testo specifico, ma il materiale usato per le lezioni è in massima parte riportato su Aulaweb.

I testi consigliati per la consultazione sono i seguenti:

  • Nivaldo J. Tro, Chimica, un approccio molecolare, EdiSES, Napoli, 2012
  • Nivaldo J. Tro, Introduzione alla chimica, Pearson,  2013
  • F. Nobile, P. Mastrorilli, La Chimica di base con esercizi, Casa Editrice Ambrosiana, Milano.
  • P. Michelin Lausarot- G. A. Vaglio-Stechiometria per la Chimica Generale - Piccin, Padova.
  • P. Giannoccaro – S. Doronzo - Elementi di Stechiometria - EdiSES 2009
  • R. Chang – Fondamenti di Chimica Generale- McGraw-Hill – 2009

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

DANIELE MACCIO' (Presidente)

GILDA ZANICCHI

NADIA PARODI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso viene erogato tramite lezioni frontali ed esercitazioni numeriche. Si svolgono inoltre diverse esercitazioni di laboratorio con frequenza è obbligatoria. Il materiale didattico utilizzato è in massima parte riportato nel sito di Aulaweb.

INIZIO LEZIONI

3 Ottobre 2016.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

CHIMICA GENERALE ED INORGANICA E LABORATORIO

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

L’esame consiste in una prova scritta e un colloquio orale. Il superamento della prova scritta costituisce requisito preliminare per l’accesso alla prova orale. Il voto finale tiene conto di ambedue le componenti.

Le prove scritte si svolgono nella vacanza accademica, nelle date pubblicate nel sito del corso di studi (www.biotecnologie.unige.it).

Le prove orali hanno in genere luogo pochi giorni dopo, secondo la disponibilità della commissione e le necessità degli studenti. In alternativa alla prova scritta finale (globale), durante il semestre in cui si svolge il corso  possono avere luogo delle prove scritte parziali, in genere due o tre. Il punteggio ottenuto sarà la media di quello ottenuto nelle prove scritte. Le prove scritte parziali perse o nelle quali non è stata raggiunta la sufficienza non possono essere recuperate.

Le prenotazioni della prove scritta globale e della prova orale si effettuano presso il docente.

Nella prova scritta si accerta la capacità di applicare i concetti teorici acquisiti, mentre nella prova orale si esamina l’acquisizione delle conoscenze teoriche. L'accesso alla prova orale è subordinato al superamento della prova scritta. Chi non ha svolto integralmente le esercitazioni di laboratorio non è ammesso all’orale.