ECONOMIA DEL MERCATO MOBILIARE

ECONOMIA DEL MERCATO MOBILIARE

_
iten
Codice
64798
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 3° anno di 8699 ECONOMIA E COMMERCIO (L-33) GENOVA

6 CFU al ° anno di 8700 ECONOMIA E ISTITUZIONI FINANZIARIE (LM-56) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA E COMMERCIO)
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha il duplice obiettivo di offrire una preparazione di base in materia di analisi e di valutazione degli investimenti finanziari e di struttura e di funzionamento del mercato mobiliare. In particolare si propone di fornire il quadro teorico e la strumentazione analitica per valutazioni e scelte di investimento relative a singoli titoli e a portafogli di titoli, nonché a strumenti di natura derivata.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, esercitazioni

Presente su Aulaweb

Si  

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I: LOGICHE E TECNICHE DI OTTIMIZZAZIONE DEL PORTAFOGLIO

  • Le preferenze degli investitori e la loro funzione di utilità
  • Valutazione del rendimento e rischio di portafoglio
  • Ottimizzazione media-varianza
  • Il market model e i  modelli multifattoriali
  • Il CAPM
  • Mercati e efficienza

Parte II: LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI AZIONARI

  • Modelli di analisi fondamentale
  • Analisi relativa. I comparables
  • Tecniche di gestione del portafoglio azionario

Parte III: LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI obbligazionari

  • Curva dei rendimenti per scadenza
  • Valutazione del rischio di interessi degli investimenti obbligazionari
  • Tecniche di immunizzazione di portafoglio
  • Valutazione del rischio di credito degli investimenti obbligazionari
  • Gestione di un portafoglio di corporate bonds
  • Tecniche di gestione di un portafoglio obbligazionario

Parte IV: LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

  • Modelli di valutazione risk-adjusted
  • L’analisi per peer group e stile
  • Tecniche di attribuzione della performance

TESTI/BIBLIOGRAFIA

P.L:Fabrizi, Economia del mercato Mobiliare, 5ed., EGEA, 2013

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: I semestre ( a partire da marzo 2016) giovedì h 11.00 verificare sempre su aulaweb possibili variazioni http://www.economia.unige.it/index.php/il-dipartimento/personale/docenti-ad-economia/31-barbara-alemanni

Commissione d'esame

BARBARA ALEMANNI (Presidente)

FRANCESCA QUERCI

MARCO DI ANTONIO

GIUSEPPE LOMBARDO

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, esercitazioni

Presente su Aulaweb

Si  

 

INIZIO LEZIONI

II semestre

27 febbr. 2017 - 1 giu. 2017

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

ECONOMIA DEL MERCATO MOBILIARE

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Nella sessione di esame successiva allo svolgimento del corso (sessione estiva), l’esame può essere sostenuto senza salti di appelli.

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

Esame scritto

Ripetizione dell’esame

Nella sessione di esame successiva allo svolgimento del corso (sessione estiva), l’esame può essere sostenuto senza salti di appelli.

ALTRE INFORMAZIONI

Eventuali propedeuticità e/o prerequisiti consigliati

Economia aziendale

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione della natura dei diversi strumenti di investimento, nonché delle tecniche necessarie per valutarne il rendimento e il rischio in modo individuale e in ottica di portafoglio. Lo studente disporrà delle conoscenze teoriche e degli strumenti di analisi sui temi della misurazione e gestione dei portafogli finanziari (in particolare imparando a ragionare  sui rischi di credito, di prezzo, di interesse). Le sopra citate conoscenze vengono trasmesse attraverso lezioni frontali, interventi di esponenti del mondo finanziario, analisi di dati aziendali e di sistema ed esercitazioni pratiche in aula informatica
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti saranno in grado di applicare le conoscenze acquisite all’analisi e all’interpretazione dei principali problemi della gestione degli investimenti finanziari e di sviluppare le capacità di individuare le scelte ritenuti ottimali. In base alle conoscenze apprese sugli strumenti finanziari potranno valutarne il rendimento ed il rischio sia a livello di singolo titolo, sia a livello di portafoglio. Le testimonianze aziendali aiuteranno a comprendere le concrete applicazioni gestionali dei concetti appresi a lezione.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti sapranno utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite, con autonoma capacità di valutazione e di applicazione nei diversi contesti applicativi. Possederanno gli strumenti per poter formulare giudizi autonomi sulle caratteristiche fondamentali per la valutazione degli investimenti finanziari. Sapranno inoltre impostare un disciplinato piano di investimento.
  • Abilità comunicative Gli studenti acquisiranno il linguaggio tecnico tipico della disciplina (compresa l’ampiamente diffusa terminologia anglosassone) per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti. La conoscenza delle principali fonti informative e di documentazione, nonché delle basi dati, li renderanno capaci di supportare al meglio le proprie argomentazioni.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti avranno sviluppato adeguate capacità di apprendimento che consentiranno loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina, nei diversi contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare. A tale scopo, lo studente imparerà a conoscere le principali fonti informative e bibliografiche, i principali siti web (autorità di regolamentazione, associazioni di settore, enti di ricerca, centri studi, editoria on line) e le principali basi dati.

 

 

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, esercitazioni

Obblighi

 

Testi di studio

CREATE “Essentials of investments”, McGraw Hill 2017

Modalità di accertamento

Esame scritto

Ripetizione dell’esame

Nella sessione di esame successiva allo svolgimento del corso (sessione estiva), l’esame può essere sostenuto senza salti di appelli.