Il corso ha lo scopo è di fornire i principi di base dell'analisi spettrale di segnali continui e discreti e della loro trasformazione mediante sistemi lineari e non lineari, della teoria della probabilità, delle variabili aleatorie, dei processi aleatori e delle tecniche di trasmissione dei segnali su canali rumorosi.Tali argomenti sono fondamentali sia per la comprensione dei contenuti di altri corsi in ambito telecomunicazioni, sia in relazione a metodi/ applicazioni che fanno uso di segnali.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI

      La prima parte del corso si incentra su: sistemi lineari tempo invarianti, risposta all'impulso e convoluzione, Trasformata di Fourier e filtri notevoli, energia, potenza e spettro di densità, campionamento ideale e reale, codifica digitale di segnali analogici (PCM), Trasmissione numerica in banda base (PAM), Multiplexing nel tempo (TDM) e in frequenza (FDM). La seconda parte del corso ha lo scopo di fornire i principi di base della teoria della probabilità, delle variabili aleatorie, dei processi aleatori e delle tecniche di trasmissione dei segnali su canali rumorosi, con particolare riguardo alle modulazioni analogiche.

      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

      La prima parte del corso si incentra su: sistemi lineari tempo invarianti, risposta all'impulso e convoluzione, Trasformata di Fourier e filtri notevoli, energia, potenza e spettro di densità, campionamento ideale e reale, codifica digitale di segnali analogici (PCM), Trasmissione numerica in banda base (PAM), Multiplexing nel tempo (TDM) e in frequenza (FDM). La seconda parte del corso ha lo scopo di fornire i principi di base della teoria della probabilità, delle variabili aleatorie, dei processi aleatori e delle tecniche di trasmissione dei segnali su canali rumorosi, con particolare riguardo alle modulazioni analogiche.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Sistemi (o filtri) lineari tempo invarianti. Risposta all'impulso e integrale di convoluzione. Trasformata di Fourier. Funzioni caratteristiche (o risposte in frequenza) dei sistemi lineari tempo-invarianti. Filtraggio: passa-basso, passa-banda e passa-alto. Energia e potenza dei segnali; relativi spettri di densità. Teorema del campionamento. Campionamento ideale e reale. Codificazione numerica dei segnali analogici tramite sistemi PCM (conversione A/D e D/A). Trasmissione numerica (PAM) in canali a banda illimitata ed in canali a banda stretta. Multiplexing di più segnali nel dominio della frequenza (FDM) e del tempo (TDM).

      Teoria della probabilità; probabilità condizionata, eventi indipendenti, esperimenti congiunti, esperimenti indipendenti, prove ripetute, legge dei grandi numeri. Variabili aleatorie, funzioni di distribuzione e densità di probabilità, funzione di una variabile aleatoria, media, dispersione, momenti. Due variabili aleatorie, distribuzione e densità congiunte, covarianza e coefficiente di correlazione. La media campione e la varianza campione. Processi aleatori, processi stazionari, funzione di correlazione e spettro di densità di potenza, processi ergodici. Segnale telegrafico e binario casuale. Rumore bianco.

      Metodi di trasmissione in banda passante per segnali continui: le modulazioni lineari (AM, DSB, SSB, VSB) ed angolari (FM, PM). Occupazione di banda. Schemi di principio di modulatori e demodulatori. Calcolo del rapporto S/N a destinazione nei sistemi di modulazione lineari ed angolari. Effetto soglia. FM con enfasi. Confronto delle varie tecniche (prestazioni / costi / usi).

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Materiale didattico e testi di riferimento

      • Trasparenze usate dai Docenti a lezione e rese disponibili su AulaWeb.
      • A.B. Carlson, P. B. Crilly, J. C. Rutledge, Communication Systems, Mc Graw-Hill, 2001 (4th edition).
      • A. Papoulis, S. U. Pillai, Probability, Random Variables and Stochastic Processes, McGraw-Hill, 2002 (4th edition).

      Ulteriori testi per consultazione:

      • R. Cusani, Teoria dei Segnali, Edizioni Ingegneria 2000, Roma, 1996.
      • C. Prati, Segnali e sistemi per le telecomunicazioni, McGraw-Hill, Milano, 2003
      • A. Papoulis, Fourier Integral and its Applications, Mc Graw-Hill, 1962.
  • Chi
  • Come
  • Dove e quando
    • INIZIO LEZIONI

      21 settembre 2016 ore 8:15

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Andrea Trucco

      Su appuntamento

      Sebastiano Serpico

      Il ricevimento e' fissato su richiesta degli allievi concordando insieme data ed ora,.

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      1 giugno 2017 15:00 Compitino Genova
      1 giugno 2017 15:00 Orale Genova
      9 giugno 2017 9:00 Orale Genova
      15 giugno 2017 15:00 Scritto Genova
      22 giugno 2017 9:00 Orale Genova
      10 luglio 2017 15:00 Scritto Genova
      19 luglio 2017 9:00 Orale Genova
      7 settembre 2017 15:00 Scritto Genova
      15 settembre 2017 9:00 Orale Genova
  • Contatti