GEOGRAFIA INTERCULTURALE

GEOGRAFIA INTERCULTURALE

_
iten
Codice
63625
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 3° anno di 8750 SCIENZE PEDAGOGICHE E DELL'EDUCAZIONE (L-19) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-GGR/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE PEDAGOGICHE E DELL'EDUCAZIONE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La geografia interculturale si pone come strumento per presentare le potenzialità che ha nell'individuare possibili campi in cui promuovere la pratica dell'intercultura, per ritrovarla nel concreto delle relazioni quotidiane, dove occorre generare l'esperienza del reciproco scambio.

 

 

 

 

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso intende presentare le fasi dell'evoluzione della geografia interculturale, intesa come significativo supporto nella complessa costruzione di identità.

Modalità didattiche

Il Corso prevede lezioni frontali, nelle quali saranno usati slide integrative al testo e video.

E' inoltre previsto l'uso di aulaweb.

Saranno anche disponibili materiali presentati e discussi a lezione sugli strumenti della geografia interculturale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il Corso intende fornire un quadro di riferimento riguardo a temi quali: connotatori culturali (lingue e religioni), la diversità culturale, la globalizzazione, l'integrazione europea, gli squilibri Nord-Sud, le piccole le grandi migrazioni. Particolare attenzione sarà rivolta sia alle città intese quali spazi privilegiati per la promozione di progetti interculturali sia ai "non luoghi" dell'intercultura quali ad esempio il cibo e la letteratura.

PROPEDEUTICITA': E' necessario aver sostenuto l'esame di Geografia Umana.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Per studenti frequentanti:

Testo di studio obbligatorio: N. Varani, F. De Boni (a cura di), Geografia interculturale. Spazi, luoghi e non luoghi. Mcgraw Hill, Milano, 2016. (Nuova Edizione)

Lo studente deve inoltre integrare con la lettura approfondita di un testo a scelta tra quelli in elenco tra i testi complementari di seguito:

  • M. Marengo, Geografie dell’intercultura, pacini, Pisa, 2007
  • M. Samers (traduzione di Stanganini L.), Migrazioni, Carocci, Roma, 2012
  • M. Aime, A. Ballerini, P. Arvati, Noi e l’altro. Materiali per l’analisi e la comprensione dei fenomeni migratori contemporanei, Discanti, Ravenna, 2011
  • G. Amiotti, A. Rosina, Identità e integrazione, Franco Angeli, Milano 2007
  • N. Pezzoni, La città sradicata, Geografie dell'abitare contemporaneo. I migranti mappano Milano, O Barra O Edizioni, 2013
  • S. Benhabib, La rivendicazione dell’identità culturale. Eguaglianza e diversità nell’era
  • globale, Il Mulino, Bologna, 2005
  • A. Portera, Globalizzazione e pedagogia interculturale, Erickson, Trento, 2006
  • G. Baunmann, L’enigma multiculturale. Stati, etnie, religioni, Il Mulino, Bologna, 2003

 

Per studenti non frequentanti:

Testo di studio obbligatorio: N. Varani, F. De Boni (a cura di), Geografia interculturale. Spazi, luoghi e non luoghi. Mcgraw Hill, Milano, 2016. (Nuova Edizione)

F. Remotti, Contro l’identità, Laterza, Bari, 2009

Lo studente deve inoltre integrare con la lettura approfondita di un testo a scelta tra quelli in elenco tra i testi complementari di seguito:

  • M. Marengo, Geografie dell’intercultura, pacini, Pisa, 2007
  • M. Samers (traduzione di Stanganini L.), Migrazioni, Carocci, Roma, 2012
  • M. Aime, A. Ballerini, P. Arvati, Noi e l’altro. Materiali per l’analisi e la comprensione dei fenomeni migratori contemporanei, Discanti, Ravenna, 2011
  • G. Amiotti, A. Rosina, Identità e integrazione, Franco Angeli, Milano 2007
  • N. Pezzoni, La città sradicata, Geografie dell'abitare contemporaneo. I migranti mappano Milano, O Barra O Edizioni, 2013
  • S. Benhabib, La rivendicazione dell’identità culturale. Eguaglianza e diversità nell’era
  • globale, Il Mulino, Bologna, 2005
  • A. Portera, Globalizzazione e pedagogia interculturale, Erickson, Trento, 2006
  • G. Baunmann, L’enigma multiculturale. Stati, etnie, religioni, Il Mulino, Bologna, 2003

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento:   Nicoletta Varani Dipartimento Disfor, Stanza TA10 II semestre: mercoledì ore 14-15. Per qualsiasi problema inerente la didattica è possibile comunque comunicare con la docente tramite email: varani@unige.it oppure telefonando al numero 010 20953605; oppure telefonando al numero 01020953604. Per informazioni aggiuntive gli studenti sono pregati di prendere contatto in tempo utile con la docente per definire integrazioni bibliografiche o programmi alternativi.  Antonella Primi  Dipartimento DISFOR - Stanza TA10, Dal 1° marzo 2017: mercoledì ore 12-13.30 Per qualsiasi problema inerente la didattica è possibile comunque comunicare con la docente tramite email: primi@unige.it oppure telefonando al numero 010 20953603. Per informazioni aggiuntive gli studenti sono pregati di prendere contatto in tempo utile con la docente per definire integrazioni bibliografiche o programmi alternativi. Eventuali cambiamenti per il ricevimento saranno comunicati sul sito del Dipartimento DISFOR e sul portale AulaWeb.

Commissione d'esame

NICOLETTA VARANI (Presidente)

ANTONELLA PRIMI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il Corso prevede lezioni frontali, nelle quali saranno usati slide integrative al testo e video.

E' inoltre previsto l'uso di aulaweb.

Saranno anche disponibili materiali presentati e discussi a lezione sugli strumenti della geografia interculturale.

INIZIO LEZIONI

11 ottobre 2016.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

GEOGRAFIA INTERCULTURALE

ESAMI

Modalità d'esame

Per studenti frequentanti: prova scritta (solo per gli studenti che avranno frequentato il 70% delle lezioni).La prova averrà al termine delle lezioni (ulteriori informazioni verranno fornite dal docente nelle prime lezioni del Corso)

Per studenti non frequentanti: prova orale.

La prova orale prevede la discussione, anche attraverso l’ausilio di grafici, carte e tabelle, proposte su aulaweb o presenti sui testi in programma, utili alla comprensione del territorio inteso quale nodo centrale per lo studio del contatto e delle interazioni tra identità diverse. 

Modalità di accertamento

Per gli studenti frequentanti:

prova scritta a fine corso solo per gli studenti frequentanti: la prova scritta semi-strutturata con domande che richiedono allo studente di focalizzare una o più tematiche affrontate durante il corso.
 

Per gli studenti non frequentanti:

Prova orale per i non frequentanti: La prova orale prevede la discussione, anche attraverso l’ausilio di grafici, carte e tabelle, proposte durante il corso o presenti sui testi in programma, utili alla comprensione del territorio inteso quale nodo centrale per lo studio del contatto e delle interazioni tra identità diverse.

ALTRE INFORMAZIONI

Si invitano tutti gli studenti a consultare periodi camente la pagina di questo insegnamento sul portale dell’e-learning AulaWeb (raggiungibile dal sito di Ateneo o all’indirizzo: www.aulaweb.unige.it). Tutte le informazioni e i materiali relativi a questo insegnamento sono pubblicate esclusivamente in tale sito.