FISICA TECNICA

FISICA TECNICA

_
iten
Codice
60361
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 8722 INGEGNERIA NAVALE (L-9) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 8714 INGEGNERIA CHIMICA (L-9) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/10
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA NAVALE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende fornire agli studenti le nozioni indispensabili per il corretto uso dei fondamenti di termodinamica tecnica e trasmissione del calore nel contesto degli impianti per la conversione dell’energia.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscenze di base relative alla termodinamica applicata; diagrammi termodinamici per i gas e per i vapori ed il loro utilizzo pratico; studio elementare dei principali cicli termodinamici diretti e inversi; rudimenti di trasmissione del calore con particolare riguardo alla conduzione termica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Capacità operative

Risoluzione di problemi elementari di termodinamica e termofluidodinamica dei fluidi (gas, liquidi, bifase), e di trasmissione del calore.

Analisi di primo principio di impianti per la conversione dell’energia, diretti ed inversi: scelta del ciclo, dimensionamento di massima (portata), dimensionamento funzionale (bilanci), confronto fra diverse possibili soluzioni, valutazione accorgimenti per il miglioramento delle prestazioni.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il modulo fornisce le conoscenze di base relative alla termodinamica applicata: dal concetto di sistema al primo e secondo  principio della termodinamica. Vengono illustrati i diagrammi termodinamici per i gas e per i vapori ed il loro utilizzo pratico. Viene affrontato lo studio elementare dei principali cicli termodinamici diretti e inversi. Le conoscenze acquisite vengono infine applicate allo studio degli impianti termici diretti (produzione di energia) e inversi (frigo).

Vengono inoltre dati rudimenti di trasmissione del calore con particolare riguardo alla conduzione termica.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico scaricabile da aulaweb  al link https://diten.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=320

M.J. Moran, H.N. Shapiro: Fundamentals of Engineering Thermodynamics, John Wiley and Sons, Inc, 1993

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: su appuntamento email  (fscarpa@ditec.unige.it) o telefonico (2312)

Commissione d'esame

FEDERICO SCARPA (Presidente)

LUCA ANTONIO TAGLIAFICO

MATTIA DE ROSA

VINCENZO BIANCO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

FISICA TECNICA

ESAMI

Modalità d'esame

Esistono due tipi di prova

  1. La prova generale di fine corso (unica nell’a.a. e riservata agli iscritti in quell’anno, generalmente a Gennaio, sessione dedicata a tale prova), con validità fino all’appello di febbraio, nel senso che il voto deve essere accettato via mail al più entro il 10 Marzo (chiedere ricevuta dell’eventuale accettazione via email)
  2. Le prove standard associate alle cinque sessioni di Gennaio-Febbraio - Giugno-Luglio e Settembre. Le date sono disponibili online (entro il mese di Ottobre).

______________

  1. La prova di fine corso si articola in due sedute scritte,

una dedicata allo soluzione di un tema tecnico (esercizio), l’altra all’estensione di un tema teorico e ad un test con domante a risposta multipla. E’ l’unica prova disponibile nel mese di gennaio per gli allievi in corso.

Il superamento del tema tecnico è condizione necessaria per il superamento della prova

Al tema tecnico è attribuito un punteggio fino a 14 e si intende superato con un punteggio maggiore o uguale a 8.

Al tema teorico è attribuito un punteggio fino a 12

Al test un punteggio fino a 6

La somma è 32.

A chi totalizza 31 o 32 sarà attribuito il voto 30 con lode

 

Possono partecipare solo gli studenti a.a. 15-16,  iscritti telematicamente alla sessione di Gennaio. I risultati sono pubblicati in aulaweb (non quelli negativi). Sono diffusi, se possibile, entro 10 giorni dallo scritto.

  1. Le prove standard sono esclusivamente orali. Accedono solo gli allievi iscritti telematicamente.

La prova comincia con una domanda di sbarramento di carattere tecnico. Occorre rispondere alla domanda in modo accettabile per essere abilitati al resto della prova.

Il resto della prova verte su argomenti di carattere sia teorico che tecnico.

 

Il voto finale tiene conto dell’andamento complessivo della prova. Il voto è registrato telematicamente a fine giornata o appena possibile.

 

Nota: i mesi non associati alle sessioni ufficiali sono disponibili per appelli dedicati agli allievi fuori corso (cioè iscritti in a.a. precedenti).