GESTIONE DELLA PRODUZIONE E DELLA LOGISTICA

GESTIONE DELLA PRODUZIONE E DELLA LOGISTICA

_
iten
Codice
63737
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 3° anno di 8698 ECONOMIA DELLE AZIENDE MARITTIME, LOGISTICA E TRASP. (L-18) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA DELLE AZIENDE MARITTIME, LOGISTICA E TRASP.)
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso presenta un'analisi strategica e operativa delle funzioni aziendali della produzione e della logistica, di cui vengono forniti i principali elementi teorici e gli strumenti per un'analisi critica di casi concreti.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di definire la natura delle attività logistiche, fornire una lettura critica delle determinanti e delle modalità dei processi di outsourcing logistico, delineare le caratteristiche e le tendenze del mercato dell'offerta di servizi logistici

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso ha come obiettivo principale l’analisi dalla gestione da parte delle imprese industriali delle funzioni aziendali di produzione e logistica, distinguendo le decisioni relative alla dimensione strategica rispetto alle decisioni di ordine operativo.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, eventuali interventi seminariali monografici e testimonianze aziendali.

Presente su Aulaweb

Si   X  No ☐

Lezioni frontali, eventuali interventi seminariali monografici e testimonianze aziendali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I: Produzione

  • La determinazione della capacità produttiva
  • Il grado di integrazione verticale
  • Le tipologie di processi produttivi
  • Il network produttivo (localizzazione e numero degli impianti)
  • Il layout all’interno degli impianti industriali
  • Tecnologie e tecniche per l’elasticità e la flessibilità
  • Programmazione e controllo della produzione

 

Parte II: Logistica

  • La logistica: definizione e evoluzione
  • Il concetto di Supply Chain e il ruolo della logistica nell’ambito del Supply Chain Management
  • La logistica degli approvvigionamenti – della produzione – della distribuzione – inversa – verde
  • La logistica per l’e-commerce
  • Gestione dei flussi fisici (scorte, magazzini, trasporti) e dei flussi informativi
  • Il percorso evolutivo, le caratteristiche e le tipologie di fornitori di servizi logistici
  • Il mercato dei servizi logistici: domanda e offerta
  • La selezione e la valutazione dell’operatore logistico
  • La relazione tra impresa e fornitore di servizi logistici

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Appunti dalle lezioni e materiali forniti dalla docente.

Slack N., Chambers S., Johnston R., Betts A., Danese P., Romano P., Vinelli A., 2 Ed. (2013), Gestione delle operations e dei processi, Pearson Education (Capitoli 1-4, 7-11).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: La docente riceve il lunedì alle ore 10 presso il suo studio al DIEC, Via Vivaldi 5, Genova.

Commissione d'esame

ROBERTA SCARSI (Presidente)

RICCARDO SPINELLI

ANTONIO GOZZI

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, eventuali interventi seminariali monografici e testimonianze aziendali.

Presente su Aulaweb

Si   X  No ☐

Lezioni frontali, eventuali interventi seminariali monografici e testimonianze aziendali.

INIZIO LEZIONI

Sem: 2

27 febbraio - 1 giugno 2017 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

GESTIONE DELLA PRODUZIONE E DELLA LOGISTICA

ESAMI

Modalità d'esame

Prova scritta (domande a risposta aperta).

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

L’esame consiste in una prova scritta costituita da domande aperte vertenti su tutti gli argomenti del programma. Viene esplicitamente richiesto il ricorso ad esempi reali o di fantasia per dimostrare la padronanza degli strumenti teorici studiati. La valutazione tiene conto della conoscenza degli argomenti, della capacità di collegare i diversi argomenti, del corretto uso della terminologia tecnica.

Ripetizione dell’esame

È previsto salto d’appello esclusivamente nell’ambito della sessione con 4 appelli d’esame (sessione estiva).

Se si rifiuta una valutazione sufficiente, ci si può sempre ripresentare all’appello successivo.

Gli studenti Erasmus possono presentarsi a sostenere l’esame in tutti gli appelli disponibili.

L’esame consiste in una prova scritta costituita da domande aperte vertenti su tutti gli argomenti del programma. Viene esplicitamente richiesto il ricorso ad esempi reali o di fantasia per dimostrare la padronanza degli strumenti teorici studiati. La valutazione tiene conto della conoscenza degli argomenti, della capacità di collegare i diversi argomenti, del corretto uso della terminologia tecnica.

ALTRE INFORMAZIONI

Eventuali propedeuticità e/o pre requisiti consigliati

Il corso applica terminologie, modelli e strumenti dell’Economia e Gestione delle Imprese. Si consiglia pertanto di rispettare l’ordino logico tra i due insegnamenti.

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un’efficace capacità di comprensione delle determinanti delle decisioni strategiche e operative dell’impresa relativamente alla gestione delle funzioni della produzione e della logistica.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite, di analizzare e interpretare situazioni reali, di comprendere e risolvere problemi riferiti alle decisioni dell’impresa in tema di pianificazione e gestione della struttura produttivo/ distributiva.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper utilizzare sia sul piano concettuale sia su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi.
  • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire il linguaggio tecnico tipico della disciplina per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 Studio del libro di testo.

Obblighi

 

Testi di studio

Slack N., Chambers S., Johnston R., Betts A., Danese P., Romano P., Vinelli A., 2 Ed. (2013), Gestione delle operations e dei processi, Pearson Education (Capitoli 1-4, 7-11).

Modalità di accertamento

L’esame consiste in una prova scritta costituita da domande aperte vertenti su tutti gli argomenti del programma. Viene esplicitamente richiesto il ricorso ad esempi reali o di fantasia per dimostrare la padronanza degli strumenti teorici studiati. La valutazione tiene conto della conoscenza degli argomenti, della capacità di collegare i diversi argomenti, del corretto uso della terminologia tecnica.

Ripetizione dell’esame

È previsto salto d’appello esclusivamente nell’ambito della sessione con 4 appelli d’esame (sessione estiva).

Se si rifiuta una valutazione sufficiente, ci si può sempre ripresentare all’appello successivo.

Gli studenti Erasmus possono presentarsi a sostenere l’esame in tutti gli appelli disponibili.

 

La frequenza viene rilevata dalla docente.