LETTERATURE COMPARATE

LETTERATURE COMPARATE

_
iten
Codice
65705
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/14
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
2° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento mira a familiarizzare lo studente con i temi, le figure e i motivi rintracciabili nei rapporti tra le diverse letterature moderne e tra queste e le letterature classiche.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso si propone di offrire una visione metodologica di insieme degli strumenti comparatistici, attraverso la loro applicazione ad una tematica specifica, conducendo studentesse e studenti a sperimentare significative forme di confronto tra testi appartenenti a lingue e culture differenti. Una particolare attenzione sarà riservata allo studio di costanti e varianti morfologiche in relazioni temporali su vasta scala.

Modalità didattiche

Il corso prevede una parte propedeutica di lezioni frontali dedicate alla presentazione storico-critica di alcuni metodi comparativisti, e alle diverse categorie analitiche da essi implicate, storiografiche, formaliste, stilistiche e cultural-oriented. La presentazione avverrà in relazione alla scelta del tema affrontato durante il corso, che, nella seconda parte, sperimenterà seminarialmente l’applicazione delle metodologie proposte per la ricerca all’interno di corpora testuali appartenenti alle diverse letterature europee in relazione agli interessi e alle competenze delle studentesse e degli studenti frequentanti il corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Metamorfosi favolose. Modelli, scritture e riscritture dell’universo fiabesco. Da un punto di vista teoretico, il corso affronterà contestualmente la morfologia della fiaba e i modelli della riscrittura. Forme e temi, modelli e costanti capaci di definire il significato tradizionale dei generi fiabeschi saranno analizzati nella loro ripresa, attualizzazione, mutazione, trasgressione in epoca romantica, moderna e contemporanea.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi teorici di primo riferimento: Vladimir Propp, Morfologia della fiaba, Einaudi; Gerard Genette, Palinsesti. La letteratura di secondo grado, Einaudi.

Testi primari: Giovan Battista Basile, Lo cunto de li cunti, Garzanti; E.T.A. Hoffmann Klein Zaches, genannt Zinnober [ed. it. Fiabe, l’Orma]; testi scelti di Angela Carter, The Bloody Chamber [ed. it. Feltrinelli o Corbaccio], Carmen Gaite, Caperucita in Manhattan; Angelica Liddell, Y como no se pudrió... Blancanieves; Ljudmila Petrsevskaja, there once lived a Woman [ed. it. Einaudi], Michael Cunningham, A Wild Swan and Other Tales [ed. it. La nave di Teseo]

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

NICOLA FERRARI (Presidente)

MARCO SUCCIO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede una parte propedeutica di lezioni frontali dedicate alla presentazione storico-critica di alcuni metodi comparativisti, e alle diverse categorie analitiche da essi implicate, storiografiche, formaliste, stilistiche e cultural-oriented. La presentazione avverrà in relazione alla scelta del tema affrontato durante il corso, che, nella seconda parte, sperimenterà seminarialmente l’applicazione delle metodologie proposte per la ricerca all’interno di corpora testuali appartenenti alle diverse letterature europee in relazione agli interessi e alle competenze delle studentesse e degli studenti frequentanti il corso.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgeranno nel II semestre

ESAMI

Modalità d'esame

Prova orale che consiste in un colloquio con il docente titolare dalla durata di circa tre quarti d’ora volta alla verifica delle competenze metodologiche acquisite, nell’analisi del corpus di testi scelto dai candidati.

Modalità di accertamento

La valutazione della prova dipenderà dalla padronanza dei metodi analitici e storiografici, dalle capacità di applicazione e rielaborazione personale degli strumenti offerti duranti il corso.