ENVIRONMENTAL MITIGATION STRATEGIES IN COASTAL AREAS

ENVIRONMENTAL MITIGATION STRATEGIES IN COASTAL AREAS

_
iten
Codice
90872
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 9305 INGEGNERIA DELLA SICUREZZA: TRASPORTI E SISTEMI TERRITORIALI (LM-26) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/02
LINGUA
Inglese
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA DELLA SICUREZZA: TRASPORTI E SISTEMI TERRITORIALI)
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di fornire un inquadramento generale dell’impatto ambientale derivante da infrastrutture costiere anche attraverso una disamina della legislazione in materia sia a livello nazionale che internazionale. Inoltre verranno illustrate le specifiche tecniche delle infrastrutture idrauliche in area costiera.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire un inquadramento generale dell’impatto ambientale derivante da infrastrutture costiere anche attraverso una disamina della legislazione in materia sia a livello nazionale che internazionale. Inoltre verranno illustrate le specifiche tecniche delle infrastrutture idrauliche in area costiera.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso sarà articolato in tre parti principali. La prima parte del corso viene dedicata all’inquadramento della gestione ambientale in ambito portuale; sono poi affrontati nello specifico gli impatti derivanti da sversamento di prodotti petroliferi e la prevenzione dell’inquinamento derivante dalle acque di scarico, facendo riferimento alla normativa nazionale ed internazionale in materia. La seconda parte affronta in particolare la definizione dei principali criteri progettuali e delle specifiche tecniche delle reti di smaltimento delle acque reflue e meteoriche e opere idrauliche per la gestione di acque di lavaggio e sversamenti accidentali. La terza parte sarà invece rivolta alla gestione sostenibile delle acque all’interno delle infrastrutture portuali secondo un approccio “zero discharge” volto alla riduzione degli impatti derivanti da aree commerciali/industriali sui corpi idrici ricettori con particolare rifermento alla fascia costiera.    

Modalità didattiche

Il corso prevede 40 ore di lezione ed almeno 14 esercitazione al fine di approfondire le tematiche affrontate da un punto di vista teorico, sarà possibile anche affrontare la parte applicativa con il supporto di software open-source come ulteriore occasione di approfondimento degli aspetti tecnico-ingegneristici.

PROGRAMMA/CONTENUTO

I contenuti principali del corso sono i seguenti:

  • Il quadro normativo internazionale sulle emissioni da trasporto marittimo;
  • Impatto ambientale in seguito allo sversamento di prodotti petroliferi;
  • La normativa e le misure in materia di sversamento di idrocarburi;
  • Le reti di smaltimento delle acque reflue e meteoriche in ambito portuale; il caso particolare dei sistemi in depressione;
  • I sistemi di riuso e recupero di acque reflue e meteoriche, con particolare riferimento ai sistemi “zero discharge”

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti viene concordato con il docente su richiesta dello studente.

Ricevimento: Su appuntamento

Commissione d'esame

ILARIA GNECCO (Presidente)

PAOLO LA BARBERA (Presidente)

ANNA PALLA

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede 40 ore di lezione ed almeno 14 esercitazione al fine di approfondire le tematiche affrontate da un punto di vista teorico, sarà possibile anche affrontare la parte applicativa con il supporto di software open-source come ulteriore occasione di approfondimento degli aspetti tecnico-ingegneristici.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame prevede una discussione orale degli argomenti affrontati nel corso delle lezioni. Potrà essere previsto lo svolgimento di una esercitazione che costituisca oggetto di approfondimento delle tematiche svolte e che costituirà parte integrante dell'esame.

Modalità di accertamento

Non sono previste prove intermedie di valutazione. Le esercitazioni saranno occasione di confronto e verifica dell'apprendimento dei contenuti affrontati.