LINGUA RUSSA II

LINGUA RUSSA II

_
iten
Codice
61297
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA

8 CFU al 2° anno di 10177 SCIENZE INTERNAZIONALI E DELLA COOPERAZIONE (LM-52) GENOVA

8 CFU al 1° anno di 10177 SCIENZE INTERNAZIONALI E DELLA COOPERAZIONE (LM-52) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-LIN/21
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
Annuale
propedeuticita

PRESENTAZIONE

Lingua russa II e' composta dal Modulo teorico (dr. Curletto, 30 ore complessive) e dal Lettorato.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Partendo dalla riflessione teorica sui fenomeni linguistici, l’insegnamento ha come scopo quello di approfondire le conoscenze della grammatica, del lessico e della sintassi e di consolidare le capacità espressive. Il corso si articola in: a) modulo teorico, b) grammatica, c) comprensione e produzione del testo scritto, d) comprensione e produzione del testo orale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Saper manipolare testi che presentano i fenomeni indicati nel punto: "Programma/Contenuti"

Modalità didattiche

In aula

PROGRAMMA/CONTENUTO

Si analizzeranno la flessione dei pronomi, la formazione e l'uso del comparativo e del superlativo degli aggettivi e degli avverbi. Si passerà quindi all’analisi degli aspetti verbali e del loro funzionamento, della formazione dei participi e gerundi, nonché alle nozioni di base sulla formazione e sull’uso dei verbi di moto, senza prefissi e con prefissi.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Per il Modulo teorico (dr. M.A. Curletto):
S. Chavronina, A. Širočenskaja, "Russkij jazyk v upražnenijach", qualsiasi edizione, e altro materiale supplementare.

Per le lezioni del lettorato: 
1. E. Esmantova, "Russkij jazyk: 5 elementov. Uroven’ A2 (bazovyj)". Učebnik + CD, Zlatoust, Sankt-Peterburg 2012.
2. "Leksiceskij minimum po russkomu jazyku kak inostrannomu. Bazovyj uroven'. Obscee vladenie", Zlatoust, Sankt-Peterburg 2012.
 

Testo di consultazione:
A. Aloysio, A. Bonola, P. Dusi, "La lingua russa", ISU - Università Cattolica, Milano 2005.

 

La bibliografia indicata dai docenti di lettorato.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

NATALIYA KARDANOVA (Presidente)

GULBAGIRA KARAULOVA

SARA DICKINSON

MARIO ALESSANDRO CURLETTO

ELENA BUVINA

LEZIONI

Modalità didattiche

In aula

INIZIO LEZIONI

ORARIO LETTORATI

GRUPPO A

Lun. h 15-18 Aula B Polo didattico - prof. Buvina

Mart. h 9-11  Aula E Polo didattico - prof. Karaulova

GRUPPO B

Mart. h 10-13 Aula B Polo didattico - prof. Buvina

Merc. h 9-11   Aula D Polo didattico - prof. Karaulova

Fanno parte del Gruppo A gli studenti i cui cognomi iniziano con le lettere da A a K

Fanno parte del Gruppo B gli studenti i cui cognomi iniziano con le lettere da L a Z

Per evitare il più possibile sovrapposizioni di lezioni, indipendentemente dall'iniziale del cognome, gli studenti che, oltre al RUSSO, studiano FRANCESE o PORTOGHESE possono frequentare le lezioni del GRUPPO A, mentre gli studenti che, oltre al RUSSO, studiano SPAGNOLO o SVEDESE o ARABO possono frequentarere le lezioni del GRUPPO B.

Ci sono purtroppo anche sovrapposizioni di ore a cui non si è potuto rimendiare, precisamente si tratta di 1h di Inglese MT, 1 h di Didattica delle Lingue, 1/2 h di Economia (prof. Musso), 2 h di Filologia germanica. In questo caso lo studente dovrà fare una scelta. In questi casi, il mio consiglio, in linea generale è quello di privilegiare le ore di lingua (qualsiasi lingua) , perché si tratta di un "allenamento" prezioso, che difficilmente può essere sostituito studiando autonomamente su libri o appunti. 

Le lezioni del Modulo Teorico si svolgerenno nel secondo semestre.

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

Modalità scritta: domande a scelta multipla (morfologia, sintassi), traduzione italiano-russo, prova di comprensione di un testo scritto, traduzione russo-italiano. Modalità orale: frasi con grado comparativo di aggettivi e avverbi, frasi impersonali, aspetto verbale, prime nozioni dei verbi di moto. La modalità orale è facoltativa e non incide sul voto dello scritto, che per il superamento dell'esame deve essere in ogni caso sufficiente.