FISIOLOGIA VEGETALE

FISIOLOGIA VEGETALE

_
iten
Codice
57288
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 8762 SCIENZE BIOLOGICHE (L-13) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE BIOLOGICHE )
periodo
2° Semestre
propedeuticita

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso fornisce la conoscenza dei meccanismi fisiologici alla base della vita delle piante, dal livello cellulare a quello di organismo intero. Il corso si propone di evidenziare le analogie e differenze tra i meccanismi fisiologici e metabolici adottati dalle piante e dagli animali, e sottolineare come siano necessari approcci multidisciplinari per chiarire problemi biologici complessi. In particolare ha lo scopo di fornire le basi per la comprensione delle innumerevoli potenzialità delle piante, come opportuni modelli per la ricerca biologica, come fonti di alimenti essenziali, di sostanze di interesse farmaceutico, di interesse industriale agroalimentare, di interpretazione delle condizioni ambientali

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso ha lo scopo di fornire le conoscenze indispensabili che descrivono i processi vitali delle piante. Lo studente comprenderà pertanto: i processi fisici e biochimici che permettono l’utilizzazione dell’ energia solare per l’assimilazione del carbonio inorganico, i processi che permettono la conversione in metaboliti primari e secondari, le vie metaboliche caratteristiche dei vegetali che portano alla formazione di sostanze biologicamente attive su altri organismi, i fattori interni ed esterni che regolano lo sviluppo della pianta e le risposte dei vegetali agli stress ambientali .

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Potenziale idrico, bilancio e stress idrico. Raccolta e conversione dell’energia radiante in energia chimica. I pigmenti fotosintetici. Fotosintesi ossigenica e Fotoinibizione. Fotorespirazione e Meccanismi di concentrazione dell’anidride carbonica. La produttività primaria, fattori ambientali e fotosintesi. Erbicidi e fotosintesi. La funzione radicale, macro e microelementi, organicazione di azoto e zolfo. Sintesi di amido e saccarosio; trasporto e ripartizione degli assimilati. Peculiarità del metabolismo respiratorio nei vegetali, la respirazione cianuro-resistente ed il ruolo dell’acido salicilico. Vie dell’acido mevalonico e dell’acido shikimiko: sintesi di terpeni, fenoli, flavonoidi, alcaloidi, glucosinolati. Strategie di difesa da patogeni ed erbivori.  Regolazione di crescita e sviluppo. Germinazione. Crescita, sviluppo e sua regolazione. Fotomorfogenesi e fotorecettori. Fito-ormoni e fitoregolatori.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

-  Taiz – Zeiger, Fisiologia Vegetale, Piccin, Padova

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PAOLO MODENESI (Presidente)

ENRICA ROCCOTIELLO

LAURA CORNARA

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

A partire dal 20 febbraio 2017 (II Semestre)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

FISIOLOGIA VEGETALE

ESAMI

Modalità d'esame

Orale, Scritto

Modalità di accertamento

scritto o orale a scelta dello studente.

A fine corso il docente propone una verifica scritta finale (test) consistente in una serie di affermazioni con diverse proposte di risposte vere o false.

Il criterio di valutazione è solo in parte matematico, poiché le domande non hanno tutte lo stesso peso, alcune sono considerate fondamentali per la dimostrazione del livello di comprensione della materia raggiunto ed hanno quindi un peso maggiore nella valutazione.

Durante il restante corso dell’anno il test è previsto secondo le date degli appelli.

La verifica scritta, pur avendo successo, è solo apparentemente più semplice rispetto all’esame orale. In breve: mancando il rapporto diretto tra docente e studente, questi a causa della possibile cattiva o superficiale interpretazione della domanda può equivocare.

ALTRE INFORMAZIONI

Frequenza consigliata