CITOLOGIA ED ISTOLOGIA E LABORATORIO

CITOLOGIA ED ISTOLOGIA E LABORATORIO

_
iten
Codice
65513
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 1° anno di 8762 SCIENZE BIOLOGICHE (L-13) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE BIOLOGICHE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita

PRESENTAZIONE

Il corso di Citologia e Istologia e laboratorio è strutturato seguendo un percorso che parte dall'elemento basilare del corpo umano, la cellula, per analizzare poi gli aggregati a livelli successivi, ossia i tessuti e sistemi, con frequenti riferimenti a fenomeni chimici e fisici importanti ai fini della comprensione. Infine, il corso vuole anche dare le linee essenziali sui metodi per studiare cellule e tessuti.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso consiste di lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche. Lo scopo principale è quello di fornire le conoscenze di base della cellula eucariotica a livello morfo-funzionale e molecolare, e capire come le cellule sono organizzate in diversi tessuti di vertebrati. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di riconoscere i campioni istologici al microscopio ottico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Il corso è strutturato seguendo un percorso che parte dall’elemento basilare del corpo umano, la cellula, per analizzare poi gli aggregati a livelli successivi, ossia i tessuti e i sistemi. Con tale corso lo studente acquisirà le principali nozioni legati alla conoscenza dell’organizzazione subcellulare con frequenti riferimenti a fenomeni fisici e chimici importanti ai fini della comprensione. 

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Esercitazioni in laboratorio

PROGRAMMA/CONTENUTO

Cellule e vita. Chimica della cellula: proteine, lipidi, carboidrati ed acidi nucleici. La cellula: struttura ed ultrastruttura. Membrana plasmatica: modelli strutturali, trasporto di membrana, glicocalice, specializzazioni della membrana plasmatica, membrane interne e compartimentazione cellulare. Chimica ed organizzazione del citoplasma. Matrice, sistema membranoso e vacuolare. I ribosomi, reticolo endoplasmatico ruvido e liscio, apparato di Golgi, sintesi proteica, lisosomi e perossisomi. Pinocitosi, endocitosi, esocitosi e fagocitosi Citoscheletro e movimento cellulare. Mitocondri. Il nucleo: involucro, nucleoscheletro e nucleoplasma. Cromatina, cromosomi, nucleolo, cariotipo e cromosomi sessuali. Ciclo cellulare: mitosi e apparato mitotico, duplicazione cellulare.

Istologia: tessuti e organi. Epiteli di rivestimento e ghiandolari (ghiandole esocrine ed endocrine). Tessuto connettivo propriamente detto. Cartilagine ed osso, condrogenesi ed osteogenesi. Sangue e linfa. Sistema emopoietico. Tessuto muscolare (liscio, striato scheletrico e striato cardiaco). Tessuto nervoso e nevroglia.

In laboratorio verranno svolti i seguenti argomenti: Metodi e strumenti per lo studio della cellula e dei tessuti: microscopi ottici ed elettronici, tecniche istologiche, colture in vitro, istochimica, immunocitochimica. Preparazione ed osservazione di sezioni istologiche dei seguenti tessuti: epiteli (di rivestimento e ghiandolari), connettivi (propriamente detti, cartilagine, osso, sangue), muscolari (liscio, scheletrico striato e cardiaco) e nervoso.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Citologia, Istologia e Anatomia microscopica. A cura di Zaccheo D. e Pestarino M. Pearson Education Italia, Milano (Euro 74,00 – Libro + DVD). A disposizione (scaricabili da Aula WEB) lezioni in Power Point e video usati nel corso. 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Concordato direttamente con il docente

Commissione d'esame

SIMONA CANDIANI (Presidente)

MARIO PESTARINO

CRISTIANO ANGELINI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Esercitazioni in laboratorio

INIZIO LEZIONI

A partire dal 29 settembre 2016 (I Semestre)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

CITOLOGIA ED ISTOLOGIA E LABORATORIO

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Prova orale con esame morfologico di campioni istologici. L’esame è finalizzato a valutare le conoscenze degli elementi fondamentali della materia e la capacità di collegamenti tra i vari argomenti.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare alle lezioni è fortemente raccomandata e quella ai corsi di laboratorio è obbligatoria in misura di almeno il 70% delle ore svolte