DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE

DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE

_
iten
Codice
56649
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 1° anno di 8716 INGEGNERIA ELETTRICA (L-9) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 10375 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (L-9) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/15
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA ELETTRICA )
periodo
1° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire le conoscenze di base sulla rappresentazione grafica (norme ISO) di semplici elementi mediante proiezioni ortogonali e sezioni con indicazione di quote e tolleranze dimensionali e geometriche. Introdurre all'utilizzazione del calcolatore per realizzare modelli e disegni con particolari applicazioni pratiche relative agli schemi di impianto.

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni teoriche ed esercitazioni a gruppi. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Normalizzazione: norme internazionali e nazionali. La normativa nel disegno tecnico. Classificazioni dei tipi di disegni. Rappresentazione della forma e dimensioni di un pezzo meccanici: il modello grafico. Schizzi a mano libera. Proiezioni ortogonali, sezioni, quotatura e norme relative. Cenno su altri tipi di proiezioni (assonometrie, proiezioni oblique). Riconoscimento di semplici pezzi meccanici .
  • Cenni sulle tolleranze di lavorazione: dimensionali, micro e macro geometriche.
  • Nozioni sugli organi di collegamento smontabili (organi filettati, organi di calettamento) e sui collegamenti stabili.
  • Avvertenze per la morfologia dei pezzi in funzione delle tecnologie utilizzate per ottenerli.
  • Grafica computerizzata: il modello numerico: modellazione piana: caratteristiche dei SW per la grafica tecnica. Rasterizzazione e vettorializzazione di disegni manuali. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

A. Chirone, S. Tornincasa, “Disegno tecnico industriale”, vol. 1 e 2.

Materiale fornito dal docente e scaricabile da Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il docente è disponibile per il ricevimento di studenti/laureandi al termine di ciascuna lezione.

Commissione d'esame

ROBERTO RAZZOLI (Presidente)

PAOLO SILVESTRI

CARLA PAMPALONI

MARGHERITA MONTI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni teoriche ed esercitazioni a gruppi. 

ESAMI

Modalità d'esame

Prova scritta (messa in tavola di un pezzo meccanico) e prova orale.