• Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI

      Il corso si prefigge di fornire le conoscenze di base relative alla termodinamica applicata ovvero della scienza che si occupa dell'energia, del suo trasferimento e della sua conversione. Verranno analizzati i cicli diretti ed inversi, la termodinamica dei fluidi, la trasmissione del calore per conduzione, convezione ed irraggiamento.

      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

      Il corso si prefigge di fornire le conoscenze di base relative alla termodinamica applicata ovvero della scienza che si occupa dell’energia, del suo trasferimento e della sua conversione. Verranno analizzati i cicli diretti ed inversi, con particolare riferimento alle relative soluzioni impiantistiche, la termodinamica dei fluidi, la trasmissione del calore per conduzione, convezione ed irraggiamento. Gli argomenti saranno corredati da esempi di calcolo con l’obiettivo di mettere in grado l’allievo di risolvere una vasta tipologia di problemi di termodinamica tecnica e trasmissione del calore

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Prima parte:

      Termometria. Sistemi termodinamici chiusi e aperti. Grandezze e stato termodinamico. Trasformazioni termodinamiche e scambi. Definizioni di calore e lavoro. Primo principio della termodinamica per sistemi chiusi ed aperti. Energia interna ed entalpia. Calore specifico. Secondo principio della termodinamica: enunciati di Kelvin e Clausius. Relazioni termodinamiche. Gas ideali: equazione di stato, proprietà termodinamiche, costruzione delle tabelle di entalpia, energia interna ed entropia, trasformazioni fondamentali. Sostanze pure: definizione, proprietà e diagrammi termodinamici, costruzione delle tabelle di entalpia, energia interna ed entropia nelle varie fasi. Cicli diretti: ciclo di Carnot, calcolo della frazione utilizzabile. Cicli diretti ad aria: ciclo di Joule, Otto, Diesel; calcolo della frazione utilizzabile, confronti. Cicli diretti a vapore: ciclo Rankine a vapor saturo e surriscaldato, con semplice e doppio surriscaldamento, calcolo della frazione utilizzabile ed utilizzata. Cicli inversi: ciclo inverso di Carnot, ciclo inverso standard bifase.

      Seconda parte:

      Termodinamica dei fluidi in moto: equazione di Bernoulli ed applicazioni, calcolo delle perdite di carico. Fluidi comprimibili in condotti a sezione variabile equazione di Hugoniot, ugelli. Trasmissione del calore per conduzione: equazione della conduzione in geometria mono e tridimensionale, piana e cilindrica; le superfici alettate, conduzione in regime variabile.Trasmissione del calore per convezione: il concetto di strato limite per moti esterni ed interni, convezione forzata e naturale, l’analisi dimensionale. Trasmissione del calore per irraggiamento: il concetto di corpo nero, scambio termico radiante tra superfici nere e grigie.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      G.Tanda: “Dispense del Corso Fisica Tecnica ”, http://www.aulaweb.unige.it.

      G.Comini: “Lezioni di Termodinamica Applicata”, SGE Padova.

      Y.A. Cengel, “Termodinamica e Trasmissione del Calore”, McGraw-Hill

      G. Guglielmini, C. Pisoni, “ Introduzione alla Trasmissione del Calore” Ed. CEA, 2001.
      F.Kreith: " Principi di Trasmissione del Calore", Liguori Editore, Napoli.

      Esercizi:

      G.Guglielmini, E.Nannei, C.Pisoni: "Problemi di Termodinamica Tecnica e Trasmissione del Calore", ECIG, Genova.

  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Il corsò si svolgerà durante primo e secondo semestre, con una media di 4 ore settimanali di lezione. Potranno esserci periodi di interruzione delle lezioni, annunciati dal docente con largo anticipo

      MODALITA' D'ESAME

      Orale, con verifiche scritte periodiche facoltative

      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      L'esame prevede tipicamente due domande orali sulle due parti del corso, più un esercizio preliminare da svolgere alla lavagna

      Durante l'anno sono previsti due compitini, il cui punteggio in parte si cumula alla votazione orale e permette, se superiore ad una certa soglia, l'esenzione dall'esercizio da svolgere alla lavagna.

      Si consiglia di consultare il link del corso sul portale AulaWeb

  • Dove e quando
    • INIZIO LEZIONI

      Verificare gli aggiornamenti su Aulaweb al link del corso

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Giovanni Tanda

      Il ricevimento è in via Montallegro 5/4 per appuntamento, previa comunicazione E-mail

      Appelli
      DataOraTipoLuogoNote
      11 gennaio 20179:00OraleGenovaL'esame del 10 febbraio si terrà in aula A6 a partire dalle ore 9 Contattare il docente per e-mail (giovanni.tanda@unige.it) nel caso di richiesta di informazioni
      20 gennaio 20179:00OraleGenovaL'esame del 10 febbraio si terrà in aula A6 a partire dalle ore 9 Contattare il docente per e-mail (giovanni.tanda@unige.it) nel caso di richiesta di informazioni
      10 febbraio 20179:00OraleGenovaL'esame del 10 febbraio si terrà in aula A6 a partire dalle ore 9 Contattare il docente per e-mail (giovanni.tanda@unige.it) nel caso di richiesta di informazioni
      6 giugno 20179:00OraleGenovaL'aula di svolgimento della prova d'esame verrà comunicata tramite questo campo note. Contattare il docente per e-mail (giovanni.tanda@unige.it) nel caso di richiesta di informazioni
      30 giugno 20179:00OraleGenovaL'aula di svolgimento della prova d'esame verrà comunicata tramite questo campo note. Contattare il docente per e-mail (giovanni.tanda@unige.it) nel caso di richiesta di informazioni
      27 luglio 20179:00OraleGenovaL'aula di svolgimento della prova d'esame verrà comunicata tramite questo campo note. Contattare il docente per e-mail (giovanni.tanda@unige.it) nel caso di richiesta di informazioni
      8 settembre 20179:00OraleGenovaL'aula di svolgimento della prova d'esame verrà comunicata tramite questo campo note. Contattare il docente per e-mail (giovanni.tanda@unige.it) nel caso di richiesta di informazioni
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • Si consiglia di consultare il link del corso sul portale AulaWeb

  • Contatti