LABORATORIO DI CHIMICA APPLICATA ALL'AMBIENTE

LABORATORIO DI CHIMICA APPLICATA ALL'AMBIENTE

_
iten
Codice
91048
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
5 cfu al 3° anno di 9916 SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI (L-32) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI )
periodo
1° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Apprendimento di alcuni metodi di analisi chimica, con particolare riguardo alle tecniche volumetriche.

L’obiettivo finale del corso, congiuntamente al corso di Chimica analitica,  è quello di insegnare allo studente l’approccio analitico, fornendo gli strumenti per comprendere le problematiche legate ad un’analisi chimica applicata alle problematiche ambientali.  

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in laboratorio

PROGRAMMA/CONTENUTO

Generalità sui metodi di analisi chimica. Trattamento sistematico dell'equilibrio chimico (Acido-base, precipitazione, complessometrici, redox). Specie predominante e aliquota di ripartizione.

ANALISI VOLUMETRICA

Attrezzatura di laboratorio. Bilancia analitica. Aspetti teorici della volumetria. Calcoli stechiometrici. Standard primari e secondari. Curve di titolazione generalità e loro costruzione teorica. Titolazioni di precipitazione (metodi di Mohr, Fajans e Volhard). Titolazioni di neutralizzazione. Indicatori di pH (mono e bicolori): generalità e scelta. Titolazioni complessometriche. Generalità sui complessi. Titolazioni di ioni metallici con EDTA. Influenza del pH sulla dissociazione dell'EDTA. Costanti di formazione (Kf  e K’f). Aliquota di ripartizione (a), grafici di  predominanza (a/pH). Indicatori metallocromici (Neroeriocromo T). Titolazioni di spostamento e retrotitolazioni. Titolazioni di ossidoriduzione.  Equilibri redox. Equazione di Nerst. Costruzione di curve di titolazione simmetriche e asimmetriche.  Indicatori redox e specifici (salda d’amido). Caratteristiche del KMnO4 e sue applicazioni nelle titolazioni redox.

 

Esercitazioni in laboratorio: alcune esercitazioni di analisi volumetrica (alogenuri in acqua di mare, durezza dell’acqua potabile, concentrazione di ioni Fe con permanganato, ossigeno disciolto) ed una esercitazione con l’impiego di una tecnica strumentale (spettroscopica o voltammetrica).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Skoog, West, Holler, Chimica Analitica. Una Introduzione, EdiSES

- D.C.Harris, Chimica Analitica Quantitativa, Zanichelli

- D.A.Skoog, D.M.West, Introduzione alla chimica analitica, Piccin

- Skoog, West, Holler, Crouch, Fondamenti di Chimica Analitica, EdiSES

 

A disposizione (scaricabili da Aula WEB) traccia delle presentazioni usate nelle lezioni

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Tutti i giorni, su appuntamento

Commissione d'esame

EMANUELE MAGI (Presidente)

PAOLA FRANCESCA RIVARO

MARIA CARMELA IANNI

MARINA DI CARRO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in laboratorio

INIZIO LEZIONI

A partire dal 26 settembre 2016 (I Semestre)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

LABORATORIO DI CHIMICA APPLICATA ALL'AMBIENTE

ESAMI

Modalità di accertamento

Prova orale finalizzata alla valutazione della conoscenza e comprensione degli argomenti trattati in aula e messi in pratica durante le esercitazioni in laboratorio; verrà considerata anche la capacità di collegamento con gli argomenti trattati nel corso propedeutico Chimica analitica

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare è indispensabile poiché la teoria presentata durante le lezioni frontali consente la comprensione e la partecipazione consapevole alle esercitazioni in laboratorio; è obbligatoria la partecipazione ad almeno 2/3 delle esercitazioni previste