ENDOCRINOLOGIA AMBIENTALE

ENDOCRINOLOGIA AMBIENTALE

_
iten
Codice
66705
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 9016 MONITORAGGIO BIOLOGICO (LM-6) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MONITORAGGIO BIOLOGICO )
periodo
1° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha lo scopo di fornire agli studenti informazioni di base per la valutazione degli effetti esercitati dall’ambiente sul sistema endocrino degli organismi con particolare riferimento alla funzione riproduttiva e al differenziamento embrionale

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso prevede: una breve descrizione delle caratteristiche chimico-fisiche delle più importanti famiglie di ormoni; dei meccanismi attraverso i quali sostanze esogene naturali e artificiali possono interferire con il sistema endocrino degli organismi viventi in particolare con il controllo della riproduzione. Vengono considerate le principali categorie di sostanze ormono-mimetiche, anche emergenti, ed i potenziali effetti svolti sulla capacità riproduttiva delle specie naturali con particolare attenzione alla salute umana. Verranno analizzate le più importanti metodiche di indagine: modellistica molecolare, indagine endocrinologica ed enzimatica (approcci alla sperimentazione, studio e monitoraggio di biomarcatori). Cenni sulle strategie comunitarie, legislazione e linee internazionali di ricerca

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale fornito dal docente

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Concordato direttamente con il docente.

Commissione d'esame

ALBERTA MANDICH (Presidente)

CRISTIANO ANGELINI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

A partire dal 10 Ottobre 2016 (I Semestre)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

ENDOCRINOLOGIA AMBIENTALE

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Tramite esame orale. La commissione è costituita dal docente del corso e da un cultore della materia nominato dal CCS. La commissione verifica con accuratezza il raggiungimento degli obiettivi formativi mediante almeno tre domande diversificate inerenti al programma effettivamente svolto durante le lezioni.

 

ALTRE INFORMAZIONI

Frequenza consigliata