LETTERATURE E CULTURE SCANDINAVE I

LETTERATURE E CULTURE SCANDINAVE I

_
iten
Codice
55842
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 1° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-LIN/15
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

Modulo didattico di 36 ore, suddivise in tre ore di lezione alla settimana, equivalenti a 6 CFU.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento ha lo scopo di far conoscere i diversi aspetti della storia culturale e letteraria dei Paesi nordici sia fornendo la relativa formazione di base, sia approfondendo singoli momenti nei quali si possano mettere in evidenza gli aspetti di uniformità e differenziazione nell'area scandinava anche in relazione al resto del mondo culturale europeo.

Modalità didattiche

36 ore di lezione in aula. Eventuali attività didattiche integrative saranno indicate nel corso delle lezioni.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Letterature e culture scandinave dalle origini al Naturalismo

Il corso si propone di illustrare le tappe fondamentali nell'evoluzione della cultura dei Paesi scandinavi (Svezia, Danimarca, Norvegia e Islanda) da un punto di vista letterario, storico e sociale, con particolare attenzione agli elementi di uniformità e di distinzione tra i singoli Paesi, partendo dalla preistoria scandinava per giungere agli anni Ottanta del XIX secolo. Di ogni fase saranno dunque evidenziate le tendenze culturali e presentati gli autori e le opere più significativi, individuando i tratti caratterizzanti l'area scandinava e, nel contempo, i rapporti di questa con le letterature e le culture europee.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Oltre a conoscere i contenuti delle lezioni (compresa l'antologia dei brani che saranno esaminati durante il corso e che il docente provvederà a caricare su Aulaweb), gli studenti sono tenuti a leggere le seguenti opere, anche in edizioni diverse da quelle indicate:

Ludvig Holberg, Chiamatemi Erasmus. Erasmus Montanus ovvero Rasmus Berg, Jaca Book 1996 oppure un'altra commedia o il romanzo Il viaggio sotterraneo di Niels Klim, Adelphi 1994

Herman Bang, I quattro diavoli, Iperborea 2011

August Strindberg, Il padre e La signorina Julie, in Teatro naturalistico, I e II, Adelphi 1078 e 1982

Per Olov Enquist, Il medico di corte, Iperborea 2007 oppure August Strindberg: una vita, Iperborea 1988

Henrik Ibsen, Peer Gynt e Casa di bambola, in Collezione Teatro, Einaudi risp. 1975 e 1972

Bjørnstjerne Bjørnson, Al di là delle forze umane, Iperborea 2010

Gli studenti potranno propormi sostituzioni delle opere in elenco: tali modifiche dovranno in ogni caso ricevere la mia approvazione.

Per gli studenti che non possono frequentare il corso è OBBLIGATORIO (oltre alle letture previste per i frequentanti) lo studio delle seguenti dispense, reperibili in sezione e in biblioteca: Gianna Chiesa Isnardi, Le letterature della Scandinavia, Enciclopedia "Tuttosapere", ed. SIAE, vol. II, pp. 63-93 e Massimo Ciaravolo, Storia delle letterature scandinave: dal Medioevo all'Ottocento, pp. 1-74. Lo studio di questi materiali DEVE essere accompagnato da quello dei brani (pp. 1-42) commentati nella seconda dispensa, disponibili anch'essi in sezione e in biblioteca. Si consiglia l'uso delle dispense anche agli studenti frequentanti.

DOCENTI E COMMISSIONI

Davide Agostino Finco

lunedì 13-15 oppure su appuntamento.

Il mio studio si trova al quinto piano di Palazzo Serra, scala B, Piazza S. Sabina (sezione Scandinavistica).

Commissione d'esame

ANDREA BERARDINI

DAVIDE AGOSTINO FINCO (Presidente)

PAOLO MARELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

36 ore di lezione in aula. Eventuali attività didattiche integrative saranno indicate nel corso delle lezioni.

INIZIO LEZIONI

lunedì 10 ottobre

dal 9 novembre l'orario delle lezioni sarà:

lunedì 11-12 in aula D

mercoledì 11-13 in aula C

ESAMI

Modalità d'esame

Una prova orale a fine corso e negli appelli successivi. L'esame consiste in un colloquio, della durata di circa mezz'ora, volto a verificare la conoscenza dei contenuti e la capacità di ragionamento del candidato. Nella valutazione dell'esame si terrà conto, oltre che della conoscenza del programma (argomenti trattati a lezione - oppure nelle dispense per i non frequentanti - e approfondimenti sulla base della bibliografia indicata), anche della capacità espositiva e dell'accuratezza nell’uso del linguaggio specifico della disciplina. Allo studente sarà inoltre richiesto l'approfondimento autonomo di un argomento a scelta del programma, con modalità indicate durante le lezioni (da richiedere al docente nel caso non si possa frequentare il corso).

Modalità di accertamento

Le prove orali consistono in un colloquio condotto dal docente che ha impartito il corso, affiancato da un secondo docente della disciplina o cultore della materia. Per ogni insegnamento i membri della commissione stabiliscono criteri di valutazione comuni e condivisi, illustrati dal docente titolare a lezione e pubblicati nella scheda del programma.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza del corso non è obbligatoria, ma caldamente consigliata.

Non è richiesta un'iscrizione formale al corso (si ricorda comunque che è necessario l'inserimento del corso nel proprio piano di studi). L'iscrizione all'esame dovrà essere effettuata attraverso il sito di ateneo entro tre giorni dalla data dell'appello.

Il modulo è obbligatorio per tutti gli studenti di Scandinavistica del I anno iscritti al Corso di Laurea in Lingue e culture moderne. Gli altri studenti interessati (l'insegnamento può essere inserito come esame a scelta) dovranno rivolgersi al docente, anche per concordare un eventuale programma adattato alle loro esigenze formative.