LINGUA SVEDESE III

LINGUA SVEDESE III

_
iten
Codice
65230
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
9 cfu al 3° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-LIN/15
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
Annuale

PRESENTAZIONE

Il corso è strutturato in una parte teorica (modulo teorico nel secondo semestre, destinato agli studenti che hanno scelto lo svedese come lingua di specializzazione e abbiano inserito nel piano di studi un terzo insegnamento di lingua svedese da 9 CFU) e in un ciclo di esercitazioni annuali, destinato a tutti gli studenti che abbiano inserito un terzo insegnamento di Lingua svedese nel piano di studi, anche come terza lingua da 6 CFU.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento ha come scopo quello di fornire agli studenti conoscenze approfondite nell'ambito della sintassi svedese e degli impieghi specialistici della lingua. Il corso teorico, dedicato a queste problematiche, è pertanto affiancato da un ciclo di esercitazioni finalizzato all'apprendimento pratico della lingua svedese comprensivo di un approfondimento sui diversi linguaggi settoriali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Conoscenze di lingua svedese a livello B2.

Modalità didattiche

Esercitazioni di lingua svedese annuali in aula, modulo teorico nel primo semestre in modalità prevalentemente presenziale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Sintassi e ordine delle parole (Syntax och ordföljd).

Modulo didattico di 30 ore di lezione equivalente a 9 CFU conseguibili con il superamento delle prove d’esame relative al modulo teorico e alle esercitazioni.

Attraverso l'analisi di un testo in lingua svedese (Fredrik Backman, En man som heter Ove, cap. 2), verranno affrontate le problematiche relative alla struttura e all'ordine delle parole nei sintagmi e nelle frasi. Verranno commentati inoltre alcuni aspetti lessicali e traduttivi.

Attività didattiche integrative: esercitazioni di lingua svedese, di durata annuale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense per il modulo teorico distribuite nel corso delle lezioni e reperibili in AulaWeb nel secondo semestre. Il secondo capitolo del romanzo di Backman verrà incluso nelle dispense.
Ulteriori informazioni verranno fornite nel corso delle lezioni.
La bibliografia relativa alle esercitazioni verrà comunicata nel corso delle lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PAOLO MARELLI (Presidente)

STEFANO ROTA

DAVIDE AGOSTINO FINCO

CELINA NADIA BUNGE

ANDREA BERARDINI

CHIARA BENATI

LEZIONI

Modalità didattiche

Esercitazioni di lingua svedese annuali in aula, modulo teorico nel primo semestre in modalità prevalentemente presenziale.

INIZIO LEZIONI

Modulo teorico nel secondo semestre (fine febbraio), esercitazioni di lingua nel primo e nel secondo semestre (metà ottobre).

Orario lettorato primo semestre: giovedì 11-13 Aula C (o Aula Koch); venerdì 11-13 Aula F (o Aula Koch). Modulo teorico: mercoledì 13-14 aula H; giovedì 16-18 aula L.

ESAMI

Modalità d'esame

Una prova orale per il modulo teorico, una prova scritta e una prova orale per le esercitazioni linguistiche. Per sostenere le prove è necessario avere superato l'esame di Lingua svedese 2.

Modalità di accertamento

L’esame di Lingua svedese III consiste in una prova scritta a fine modulo e in una o due prove orali negli appelli successivi (una per il corso da 6 CFU, due per il corso da 9 CFU). La prova orale relativa al modulo teorico consiste nell'analisi e nel commento di alcune frasi in svedese affrontate nel corso delle lezioni.