SEMINARIO DI TECNICHE DI PROTEZIONE D'ORGANO

SEMINARIO DI TECNICHE DI PROTEZIONE D'ORGANO

_
iten
Codice
74366
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 2° anno di 9291 TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC (L/SNT3) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il mantenimento di una adeguata perfusione organica è lo scopo condiviso dall’anestesista rianimatore e dal tecnico di perfusione cardiovascolare 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Acquisire conoscenze e abilità nella gestione perioperatoria del paziente sottoposto a chirurgia cardiaca, a procedure invasive cardiologiche, a procedure ibride cardiovascolari al fine di preservare la corretta perfusione di organo.

Riconoscere e trattare secondo le competenze le problematiche preoperatorie, intraoperatorie e postoperatorie. Condividere con l’anestesista la gestione della protezione d’organo perioperatoria

Modalità didattiche

L’ insegnamento si articola su un  seminari specifico mirato alle problematiche di individuazione, monitoraggio e gestione perioperatoria pe preservare la corretta perfusione organica nel corso del seminario sono previste  lezioni interattive su casi clinici in sala operaria e terapia intensiva.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Valutazione preoperatoria del paziente sottoposto a chirurgia cardiaca ed individuazione del paziente a rischio di sviluppare insufficienza organica.

Preparazione del paziente sottoposto a chirurgia cardiaca.

L’anestesia e il monitoraggio durante intervento cardochirurgico.

Poin of care in sala operatoria e terapia intensiva.

Gestione del paziente nel postoperatorio.

Sistemi ECLS.

ECO TransEsofageo.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico fornito dal docente: appunti, articoli specifici, slides, dispense

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

BENEDETTA LOLLI

FEDERICA BARBIERI

GIUSEPPE BUSCAGLIA

GIOVANNI BIZZARRO

FRANCO ROGGERO

LEZIONI

Modalità didattiche

L’ insegnamento si articola su un  seminari specifico mirato alle problematiche di individuazione, monitoraggio e gestione perioperatoria pe preservare la corretta perfusione organica nel corso del seminario sono previste  lezioni interattive su casi clinici in sala operaria e terapia intensiva.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame prevede una prova orale

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso l’ esame finale che mira ad accertare l’  effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Nella valutazione finale si tiene conto anche dell’attitudine, conoscenze e competenze dimostrate “in itinere” nel corso delle lezioni e della  partecipazione alle lezioni interattive in sala operatoria e terapia intensiva

Lo studente per superare l’esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30.

Il voto di 30/30 con eventuale lode sarà conferito quando le conoscenze/competenze della materia sono eccellenti.