FISICA MATEMATICA 1

FISICA MATEMATICA 1

_
iten
Codice
60352
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 8714 INGEGNERIA CHIMICA (L-9) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 8716 INGEGNERIA ELETTRICA (L-9) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MAT/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CHIMICA )
periodo
1° Semestre
propedeuticita

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire le metodologie di base per una precisa impostazione matematica di alcuni problemi fisici con relativi rigorosi metodi di soluzione ed interpretazione fisica dei risultati ottenuti. Studio di modelli di sistemi ad un numero finito di gradi di libertà (sistemi di punti,corpi rigidi) con i formalismi newtoniano e lagrangiano.

Modalità didattiche

L’attività didattica è costituita da lezioni frontali su teoria, esemplificazioni ed esercitazioni in proporzioni diverse a seconda degli argomenti trattati.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Richiami di Algebra lineare. Funzioni vettoriali  curve regolari. Cinematica assoluta e relativa. Dinamica del punto, moto ed equilibrio. Forze. Vincoli. Sistemi di vettori applicati. Meccanica dei sistemi, equazioni cardinali. Baricentro. Moti rigidi e meccanica del corpo rigido. Operatore d’inerzia. Corpo rigido con asse fisso e con punto fisso. Corpo rigido libero. Meccanica analitica: vincoli ideali, sistemi olonomi ed equazioni d Lagrange. Integrali primi del moto. Meccanica analitica del corpo rigido. Equilibrio e stabilità dei sistemi olonomi. Piccole oscillazioni.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Dispense del docente (scaricabili da AulaWeb) in Italiano o in Inglese

Testo per le esercitazioni:

  • Bampi F. Benati M., Morro A., Problemi di Meccanica Razionale, Ecig (Genova)

Testi per l’approfondimento:

  • Bampi F., Zordan C., Lezioni di Meccanica Razionale, Ecig (Genova)
  • Goldstein H., Meccanica Classica, Zanichelli (Bologna, 1971)

Gantmacher F. R., Lezioni di Meccanica Analitica, Editori Riuniti (Roma, 1980)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì, h 14-16, oppure su appuntamento

Commissione d'esame

MAURIZIO ROMEO (Presidente)

CLARA ZORDAN

ANGELO MORRO

CLAUDIO ESTATICO

MAURO BENATI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’attività didattica è costituita da lezioni frontali su teoria, esemplificazioni ed esercitazioni in proporzioni diverse a seconda degli argomenti trattati.

INIZIO LEZIONI

19 Settembre 2016

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

FISICA MATEMATICA 1

ESAMI

Modalità d'esame

Alla fine del corso è prevista una verifica scritta su un problema di meccanica. Superata la prova scritta si accede alla prova orale inerente gli aspetti teorici del corso.