PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA

PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA

_
iten
Codice
68087
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 3° anno di 9277 INFERMIERISTICA PEDIATRICA (L/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/38
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INFERMIERISTICA PEDIATRICA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso presentato in due lezioni ha lo scopo di fornire gli strumenti per riconoscere i segni di allarme delle principali condizioni endocrinologiche di emergenza pediatrica. Vengono fornite indicazioni generali (eziologia, segni e sintomi, diagnosi, terapia) e specifiche al personale infermieristico  in modo da orientare le priorità di azione nel percorso di assistenza collaborativo. Le emergenze vengono presentate suddivise in base alla pertinenza diabetologica ed endocrinologica. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere i principi per la gestione delle situazioni cliniche di emergenza e urgenza, applicando i necessari interventi di primo soccorso.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

 

 

 

Diabete:

 

Obiettivi formativi: fornire nozioni di base sulla fisiopatologia del diabete, sulla diagnosi differenziale dei possibili segni e sintomi associati e sulle emergenze in diabetologia: chetoacidosi diabetica, Ipoglicemia, edema cerebrale. Principi di diagnosi e di terapia in base al grado di severità della chetoacidosi e dell’ipoglicemia.  Condivisione del percorso assistenziale collaborativo dell’Istituto Gaslini nella sua gestione.

Risultati di apprendimento attesi: riconoscimento dei sintomi di allarme orientativi di diabete, ipoglicemia ed edema cerebrale in paziente diabetico; gestione del paziente diabetico all’esordio e nel follow-up.  

 

Endocrinologia:

 

Insufficienza surrenalica:

Obiettivi formativi: diagnosi differenziale tra forma primaria e secondaria; sospettare un’astinenza da terapia steroidea;  ricercare e riconoscere segni e sintomi di allarme;  terapia in emergenza; temporizzazione e manipolazione di campioni ematici necessari per la diagnosi; esempio di caso clinico.

Risultati di apprendimento attesi: riconoscimento dei sintomi di allarme orientativi di insufficienza surrenalica in particolare in condizioni specifiche di rischio (forme iatrogene, forme centrali, neonati..); orientamento sui cardini di diagnosi e terapia.

Ipopituitarismo acuto:

Obiettivi formativi: fornire indicazione sulle tropine ipofisarie potenzialmente coinvolte e sulla loro gerarchia di interessamento; sospettare in base all’anamnesi (trauma, emorragia, altro);  ricercare e riconoscere segni e sintomi di allarme;  diagnosi differenziale.

Risultati di apprendimento attesi: riconoscimento dei sintomi di allarme orientativi di un possibile ipopituitarismo acuto in condizioni specifiche di rischio (post trauma, emorragia, tumore cerebrale…); orientamento sui cardini di diagnosi e terapia.

Tireotossicosi

Obiettivi formativi: sospettare una tireotossicosi in un neonato o nel bambino; ricercare e riconoscere segni e sintomi di allarme;  terapia in emergenza; esempio di caso clinico.

Risultati di apprendimento attesi: riconoscimento dei sintomi di allarme orientativi di tireotossicosi; orientamento sui cardini di diagnosi e terapia.

Ipocalcemia

Obiettivi formativi: fornire nozioni di base sulla fisiologia del calcio per riconoscere i sintomi e segni dell’ipocalcemia associata oppure no a rachitismo e chiarirne la diagnostica biochimica; sospettare la carenza di vitamina D; riconoscere segni e sintomi di allarme;  terapia in emergenza; manipolazione di campioni ematici e urinari necessari per la diagnosi.

Risultati di apprendimento attesi: riconoscimento dei sintomi di allarme orientativi di ipocalcemia in particolare in condizioni specifiche di rischio (rachitismi, sindromi, forme iatrogene, nel neonato e nel bambino più grande); orientamento sui cardini di diagnosi e terapia.

Osteoporosi

Obiettivi formativi: fornire nozioni di base sulla definizione di osteoporosi in pediatria con particolare menzione alle fratture da fragilità in forme primarie e in particolare secondarie. Cenni sulle tecniche densitometriche per la diagnosi.

Risultati di apprendimento attesi: sospettare crush vertebrali in specifiche condizioni di rischio. Riconoscere le indicazioni per una densitometria ossea (DXA).

Iponatriemia

Obiettivi formativi: fornire nozioni di base sulla fisiologia dell’osmoregolazione e dell’iponatriemia; diagnosi differenziale tra iponatriemia normovolemica, ipervolemica (esmpio SIADH) e ipovolemica (esempio CSWS)  con particolare attenzione a segni e sintomi di allarme; gestione del BUL e interpretazione in diverse condizioni di iponatriemia. Cenni di diagnosi e terapia. Le soluzioni idroelettrolitiche. Esempi di casi clinici.

Risultati di apprendimento attesi: riconoscimento dei sintomi di allarme orientativi di iponatriemia ipervolemica e ipovolemica. Gestione del BUL e nozioni base di interpretazione dello stesso nell’ambito di un percorso assistenziale collaborativo. Riconoscere il valore della Soluzione Fisiologica allo 0.9% e delle soluzioni ipertoniche  e loro differenza. Applicazione delle regole fornite per la gestione dell’iponatriemia. 

Modalità didattiche

Lezioni frontali interattive

PROGRAMMA/CONTENUTO

Emergenze Endocrine

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiale presentato viene consegnato direttamente ai discenti nelle date di esecuzione del corso. Bibliografia inserita all'interno delle presentazioni alle singole voci precedentemente specificate

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ENRICO EUGENIO VERRINA

ROSANNA VIACAVA

LUIGI ROBBIANO

ANDREA MOSCATELLI

NATASCIA DI IORGI

GIROLAMO MATTIOLI

MARTA COSTA

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali interattive

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

L’esame orale consentirà di verificare il raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti: in particolare si darà valore alla capacità di ragionamento nell’ambito di specifiche problematiche cliniche e all’applicazione delle conoscenze attraverso analisi di casi clinici proposti o risposta a domande aperte.