NEFROLOGIA

NEFROLOGIA

_
iten
Codice
67605
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 6° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/14
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

IL corso prevede una serie di diversi approcci clinici al paziente con malattia renale acuta o cronica.

E’ prevista una esperienza diretta con pazienti affetti da: insufficienza renale acuta, insufficienza renale cronica, sindrome nefrosica, glomerulonefriti a rapida progressione idiopatiche o secondarie a LES-vasculite, alterazioni della funzione tubulare, in trattamento dialitico e ipertesi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso prevede esclusivamente attività pratiche professionalizzanti assistenziale, basate sulla frequenza in piccoli gruppi dei reparti medici e chirurgici. Esso è finalizzato a favorire il realizzarsi di una progressiva autonomia decisionale ed alla applicazione dei percorsi diagnostici e terapeutici appresi nei corsi precedenti. La valutazione finale si basa sulla verifica in ambiente clinico e/o simulato delle "skill" professionalizzanti acquisite nel corso degli studi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Alla  fine del corso, lo studente deve essere in grado di conoscere sul piano pratico e dell’esame fisico e laboratoristico strumentale il primo approccio alle diverse sindromi renali

Ed alle complicanze del paziente in dialisi o portatore di trapianto renale.

Modalità didattiche

I contenuti dell’insegnamento saranno impartiti mediante  analisi di casi a piccoli gruppi e discussione collegiale clinica al letto del paziente

Gli studenti lavoreranno a piccoli gruppi anche per la presentazione dei casi clinici e la loro discussione sotto la guida del docente.

Globalmente l’insegnamento si articola in 100 ore di esercitazioni e 100 di didattica a piccoli gruppi

PROGRAMMA/CONTENUTO

Principi di semeioticarenale ed esami di laboratorio

Test diagnostici in nefrologia: laboratorio e immagini.

Alterazioni del metabolismo acido-base, elettrolitico, dell’acqua e del sodio

 

 

 

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

GIOVANNI MURIALDO (Presidente)

MARCO FRASCIO (Presidente)

FABRIZIO MONTECUCCO

LEDA MASI

FRANCO DALLEGRI

LEZIONI

Modalità didattiche

I contenuti dell’insegnamento saranno impartiti mediante  analisi di casi a piccoli gruppi e discussione collegiale clinica al letto del paziente

Gli studenti lavoreranno a piccoli gruppi anche per la presentazione dei casi clinici e la loro discussione sotto la guida del docente.

Globalmente l’insegnamento si articola in 100 ore di esercitazioni e 100 di didattica a piccoli gruppi

ESAMI

Modalità di accertamento

 

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso l’ esame finale che mira ad accertare l’effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studente per superare l’esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, dovrà dimostrare di:

  • Conoscere i meccanismi alla base delle malattie renali acute e croniche ed il  coinvolgimento del rene nelle malattie sistemiche.
  • Conoscere il primo approccio al paziente con malattia renale ed essere in grado di definire il percorso diagnostico successivo, sia dal punto di vista clinico che laboratoristico, e la prognosi correlata.