COMUNITÀ TERAPEUTICA

COMUNITÀ TERAPEUTICA

_
iten
Codice
66980
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 3° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/25
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso tratta della storia e degli obiettivi delle Comunità Terapeutiche

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere l'approccio clinico nei servizi psichiatrici territoriali e sviluppare la capacità di definizione progettuale nel trattamento integrato e prevenzione del drop out. Conoscere la storia, gli attuali sviluppi dell'organizzazione dei servizi psichiatrici, le funzioni, indicazioni e prassi terapeutico-riabilitative delle comunità terapeutiche, gli interventi riabilitativi nella comunità naturale, terapeutica e nei contesti semi-residenziali e residenziali, gli approcci strutturati per l'inserimento lavorativo protetto o competitivo ed i trattamenti individuali per il reinserimento in comunità, affinando lo strumento emotivo dello studente. Conoscere l'organizzazione dei servizi socio-sanitari con particolare riferimento ai servizi psichiatrici, loro articolazione organizzativa, mission e cornice legislativa. Acquisire le principali nozioni di servizio sociale professionale e sua integrazione coi servizi sanitari.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Capacità di comprensione riguardo la storia delle Comunità Terapeutiche in Italia.

Comprensione del modello riabilitativo secondo i principi della comunità terapeutica.

Conoscenza delle principali funzioni terapeutiche della CT, rilevazione dei dati e loro confronto.

Abilità nella valutazione di casi concreti e nell’applicazione di quanto compreso.

Capacità di integrare le informazioni apprese.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Comunità Terapeutiche in Italia:

  • Il modo di pensare della che attiene alla psicoanalisi nel contesto della Comunità Terapeutica
  • Come sono state pensate
  • Scelta degli operatori
  • Modelli organizzativi
  • Funzioni specifiche
  • Redancia System
  • Esperienze e storie
  • La specializzazione
  • Cronicità
  • Terapie
  • L’utile intrattenimento
  • I luoghi
  • Le politiche di salute mentale ed il lavoro in rete
  • Il rischio di neoistituzionalizzazione
  • Il volontariato

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Comunità Terapeutiche, storie di lavoro quotidiano – a cura di Giovanni Giusto, Carmelo Conforto, Roberta Antonello – casa editrice Pearson Italia

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PIERA MOROSI (Presidente)

SERGIO SCHIAFFINO

FRANCESCO JACOPO SCARSI

JACOPO PISATURO

LUIGI FERRANNINI

GIOVANNI GIUSTO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

Ottobre

ESAMI

Modalità d'esame

Orale.

Modalità di accertamento

Valutazione dell’apprendimento con domande relative al programma, anche attraverso verifica della capacità di integrare le informazioni e di saper valutare casi concreti rispetto a quanto appreso in linea teorica.