METODI E TECNICHE RIABILITATIVE IN ETÀ PSICOGERIATRICA

METODI E TECNICHE RIABILITATIVE IN ETÀ PSICOGERIATRICA

_
iten
Codice
66976
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 3° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/48
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Metodi e tecniche Riabilitative in età Psicogeriatrica è la materia che fornisce le tecniche per la riabilitazione con utenti geriatrici e l'approccio con tale utenza

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere ruolo e significato dei fattori culturali nella genesi e nella manifestazione delle malattie mentali e la loro partecipazione nello sviluppo dei processi terapeutici. Acquisire competenze riabilitative specifiche per la prevenzione ed il recupero funzionale in contesti multietnici, tenendo conto delle differenze culturali e della storia personale e collettiva nell'utilizzo di metodologie, acquisire tecniche e approcci relazionali appropriati. Acquisire nozioni generali sulla fenomenologia dell'invecchiamento nei suoi aspetti individuali e sociali e sulle principali patologie caratteristiche dell'anziano. Acquisire conoscenze e competenze sulle specifiche possibilità progettuali riabilitative individuali e/o di gruppo e abilità operative nei diversi contesti in relazione alle ripercussioni del disturbo psicogeriatrico sull'individuo, sulla famiglia e sulla società.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

  • Conoscenza di diverse tecniche di riabilitazione cognitiva nell'anziano
  • Acquisire competenze procedurali relative alle seguenti tecniche : Procedural memory training - 3 R - R.O.T.
  • Conoscere tecniche innovative 
  • Acquisire le capacità di base per la conduzione di gruppi R.O.T.
  • Essere in grado di progettare l'intervento riabilitativo adeguato alla "fragilità" dell'anziano

Obiettivi specifici : utilizzare abilità di pensiero critico per scegliere le prestazioni riabilitative efficaci alle persone in età psicogeriatrica

Modalità didattiche

-Lezioni frontali 

-Gruppi di role playing

-Visione di video e analisi critica dei filmati

-Presentazione di casi clinici

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • La riabilitazione cognitiva in età geriatrica
  • La Valutazione dell'anziano "fragile" 
  • La Riabilitazione e le funzioni cognitive nell'anziano
  • Interventi riabilitativi in psicogeriatria
  • Metodi e tecniche degli interventi riabilitativi: Procedural Memory Training-R.O.T.-3R
  • Esperienza di nuove tecniche / conoscere alcune tra le tecniche riabilitative quali doll therapy e tecniche con l'ausilio di supporti tecnologici e/o informatici
  • Approfondimenti per la conduzione di gruppi R.O.T. e valutazione del rendimento percentuale

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testo :"Il trattamento psicologico delle demenze"  di Franco de Felice ed. Franco Angeli + dispense fornite dalla Docente

Approfondimenti consigliati:

"Guida alla valutazione e al trattamento delle demenze nell'anziano" ed, Franco Angeli

"Alzheimer e Riabilitazione Cognitiva" ed. Carocci Faber

"La reality orientation in psicogeriatria"Ed. Primeraro

"Il Metodo Validation"ed, Sperling & Kupfer

"La palestra per la mente" ed. Centro Studi Erikson

"Demenza: 100 esercizi di stimolazione cognitiva" ed. Raffaello Cortina Editore

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevo ad inizio e fine lezione e su appuntamento dal lunedì al giovedì, tramite mail inviata all'indirizzo svstefania@alice.it

Commissione d'esame

STEFANIA VAGNOZZI (Presidente)

LUCA GIUSEPPE QUEIROLO PALMAS

SERGIO CALABRO'

GIOVANNI DEL PUENTE

LEZIONI

Modalità didattiche

-Lezioni frontali 

-Gruppi di role playing

-Visione di video e analisi critica dei filmati

-Presentazione di casi clinici

INIZIO LEZIONI

ottobre-novembre

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale con votazione in trentesimi

Modalità di accertamento

Si valuterà l'acquisizione delle conoscenze poste negli obiettivi formativi.

Sarà verificata la capacità di applicare le conoscenze tecniche ai casi clinici presentati durante le lezioni, con autonomia di giudizio.