PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

_
iten
Codice
66946
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 2° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

L’insegnamento fornisce conoscenze sugli elementi di base della psicologia dello sviluppo, dello sviluppo psicomotorio ed emotivo-relazionale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere gli elementi di base della psicologia dello sviluppo, dello sviluppo psicomotorio ed emotivo-relazionale e sua psicopatologia, i principali disturbi neuropsichiatrici dell'infanzia e dell'adolescenza per il riconoscimento precoce e la prevenzione. Conoscere e analizzare le problematiche relative al così detto handicap e strumenti pedagogico-riabilitativi inerenti. Acquisire le conoscenze sulle specificità riabilitative del bambino e dell'adolescente e le basi per sviluppare capacità di progettare, attuare e valutare interventi preventivi e riabilitativi peculiari.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Studiare i processi di continuità e cambiamento all’interno delle diverse fasi del ciclo di vita con particolare attenzione ai processi di attaccamento e di socializzazione. 
Conoscenze attese: saper riconoscere i meccanismi di funzionamento delle diverse fasi dello sviluppo psicomotorio ed emotivo ed individuare i processi di attaccamento
Competenze: essere in grado di adottare una modalità comunicativa specifica per i diversi livelli evolutivi 
Abilità/capacità: essere  in grado di avere modalità di intervento in funzione dello stile di attaccamento

 

Modalità didattiche

Modalità frontale con l’ausilio di proiezioni (slide; filmografia)

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Sviluppo prenatale e della prima e seconda infanzia, l’adolescenza, l’età adulta e l’invecchiamento 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Fondamenti di Psicologia dello Sviluppo - A. Costabile; D.Bellacicco; F.Bellagamba; JStevani -  Edizioni Laterza, 2011

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ELISA DE GRANDIS (Presidente)

PIERO CAI

PIERA MOROSI

EDVIGE MARIA VENESELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità frontale con l’ausilio di proiezioni (slide; filmografia)

 

INIZIO LEZIONI

Primo semestre

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà oralmente. Al candidato verranno fatte tre domande ed ad ogni domanda verrà attribuito un punteggio da zero a 10. La sommatoria dei punteggi ottenuti alle tre diverse domande costituirà il voto finale.

Modalità di accertamento

Viene valutata la capacità di applicare le conoscenze attraverso la presentazione di un caso clinico e viene valutata la capacità espositiva e di sintesi