PATOLOGIA GENERALE E FISIOPATOLOGIA

PATOLOGIA GENERALE E FISIOPATOLOGIA

_
iten
Codice
66939
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
2 cfu al 2° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
1° Semestre
moduli

PRESENTAZIONE

Il corso di Patologia Generale e Fisiopatologia riguarda alcuni dei fenomeni patologici fondamentali.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere le basi ezio-patogenetiche delle malattie, dei meccanismi generali di danno tissutale e comprendere i principali processi fisiopatologici. Apprendere le basi razionali dell'utilizzo dei farmaci e le nozioni generali di farmacologia generale. Acquisire la conoscenza di base dei quadri clinici di malattie rilevanti per impatto epidemiologico e/o gravità in neurologia, medicina interna e malattie infettive. Acquisire conoscenza di base dei quadri clinici tali da configurare condizioni di urgenza e loro contestualizzazione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Obiettivo del corso è fornire agli studenti le conoscenze di base della Patologia Generale, e avere i mezzi necessari per interpretare alcuni fenomeni patologici e comprendere i principali processi fisiopatologici.

Modalità didattiche

Lezioni frontali con presentazione di diapositive esplicative

PROGRAMMA/CONTENUTO

- Concetto di omeostasi. Differenze tra malattia, stato, processo e fenomeno morboso.

- Cause di malattia estrinseche di natura fisica (radiazioni: definizione, classificazione ed effetti diretti ed indiretti sulla cellula e sui tessuti) di natura meccanica (traumi, concetti di rigenerazione e riparazione e guarigione per prima o seconda intenzione) di natura termica (ustioni e congelamenti) di natura chimica (modalità di azione patogena: alterazione del pH, azione solvente, azione denaturante e azione tossica; definizione e concetti di concentrazione al sito attivo, dose, volume di distribuzione, tempo, via di somministrazione. Classificazione dei veleni e difese congenite e acquisite).

- Patologia cellulare: processi regressivi (atrofie, degenerazioni e morte cellulare) e progressivi (ipertrofia e iperplasia e alterazioni del differenziamento).

- Le difese immunitarie: immunità aspecifica e specifica. Cenni sulle immunodeficienze, sull’autoimmunità e sulle reazioni immunopatogene.

- Infiammazione: definizione, cause, caratteri e fasi. La reazione di fase acuta: meccanismi, conseguenze, significato e classificazione (sierosa, fibrinosa, mucosa, purulenta, emorragica, necrotica, allergica). L’infiammazione cronica: caratteristiche e cellule dell’infiltrato infiammatorio cronico. I tipi di infiammazione cronica (diffusa e granulomatosa). Granulomi: definizione ed eziologia. Cenni sulla tubercolosi (complesso primario, tubercolosi post-primaria). Fasi dell’infezione luetica. Cenni sulla lebbra.

- Oncologia: definizione di neoplasia e concetti di autonomia e afinalismo. Principali atipie morfologiche, biochimiche e comportamentali della cellula neoplastica. Concetto di marcatore tumorale. Concetto di anaplasia. Iniziazione, promozione e progressione neoplastica. Le metastasi: definizione, principali vie di metastatizzazione, concetto di organotropismo. Basi molecolari dei tumori: oncogeni e loro attivazione. Alterazioni degli oncosoppressori. Eredità e tumori: la predisposizione. Cenni sulla cancerogenesi virale. Classificazione delle neoplasie: classificazione per comportamento (benigni e maligni); classificazione per istogenesi (tumori epiteliali e connettivali); classificazione per gradazione e stadiazione (sistema TNM).

- Febbre: meccanismi di termoregolazione e cenni sulle cause e tipi di febbre.

- Diabete mellito primario e secondario: definizione eziologia e patogenesi. Cenni sugli aspetti fisiopatologici e complicanze.

- Aterosclerosi: formazione ed evoluzione dell’ateroma e sue conseguenze; eziopatogenesi (ipertensione e alterazione del metabolismo lipidico) e fattori di rischio.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- G.M. Pontieri “Elementi di patologia generale e fisiopatologia” per corsi di laurea in professioni sanitarie, ed. Piccin

- pdf delle diapositive presentate durante le lezioni su aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

OTTAVIA BARBIERI (Presidente)

MATTEO PARDINI

ANDREA BELTRAME

MARCELLO BAGNASCO

FEDERICA BARBIERI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali con presentazione di diapositive esplicative

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame sarà orale. La conoscenza e la definizione degli elementi base della materia devono essere conosciuti perché l’esame sia considerato sufficiente.

Modalità di accertamento

Lo studente sarà esaminato sull’eziologia e la patogenesi di almeno una delle patologie trattate durante le lezioni. La corretta esposizione e la terminologia usata saranno uno dei parametri fondamentali per la verifica dell’apprendimento della materia.