LABORATORIO PROFESSIONALE PROPEDEUTICO AL TIROCINIO I ANNO

LABORATORIO PROFESSIONALE PROPEDEUTICO AL TIROCINIO I ANNO

_
iten
Codice
66928
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 1° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/48
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
Annuale
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il laboratorio professionale offre gli strumenti utili al raggiungimento degli obiettivi previsti dal tirocinio e consente attraverso l’apprendimento attivo e un approccio collaborativo, la conoscenza pratica, la sperimentazione diretta e la valutazione delle competenze raggiunte.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire la capacità di orientarsi in ambito professionale psichiatrico con sperimentazione della capacità di approccio in tale ambito.
Acquisire le competenze professionali di base.
Acquisire la capacità di effettuare un'osservazione (strutturata e non) dell'ambiente e del paziente, attraverso interazioni osservative col paziente, auto-osservazione, comunicazione efficace con utente ed équipe

 

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Implementare attraverso le attività laboratoriali conoscenze e competenze, riferibili al sapere, sapere fare e sapere essere, definite negli obiettivi specifici del modulo Tirocinio I anno, oltre che nel dettaglio dell’obiettivo generale dello stesso modulo, cui si rimanda. 

Modalità didattiche

Il laboratorio è annuale e prevede modalità di didattica attiva e partecipazione diretta degli studenti ad attività individuali, in piccolo gruppo e in grande gruppo.

Ci si potrà avvalere di:

  • lezioni specifiche, esercitazioni
  • esercitazioni con simulazioni sulle competenze relazionali
  • lettura guidata ed applicazione alla casistica
  • dimostrazioni di immagini, schemi e materiali, grafici
  • discussione di casi 
  • discussione di casi in sottogruppi con presentazioni in sessioni plenarie
  • simulazioni e role playing
  • osservazione di dialoghi con griglie strutturate
  • autoapprendimento

 

 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Si declineranno i seguenti contenuti nelle attività laboratoriali, con specifico riferimento all’ambito terapeutico-riabilitativo psichiatrico:

La relazione
La comunicazione
L’osservazione diretta e strutturata 
Gli strumenti dell’ osservazione
Proposizione di diversi strumenti di osservazione strutturata 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Verrà fornito materiale didattico, unitamente a strumenti per la valutazione strutturata.
Si esortano gli studenti a ricercare articoli scientifici, testi o strumenti di valutazione anche per proprio conto, così da agevolare autonome capacità di ricerca attiva e studio.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ANNA SIRI

MAURO PALUMBO

ANTONIO GUERCI

GUIDO FRANCO AMORETTI

ELISABETTA GARBARINO

DEBORA PARIGI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il laboratorio è annuale e prevede modalità di didattica attiva e partecipazione diretta degli studenti ad attività individuali, in piccolo gruppo e in grande gruppo.

Ci si potrà avvalere di:

  • lezioni specifiche, esercitazioni
  • esercitazioni con simulazioni sulle competenze relazionali
  • lettura guidata ed applicazione alla casistica
  • dimostrazioni di immagini, schemi e materiali, grafici
  • discussione di casi 
  • discussione di casi in sottogruppi con presentazioni in sessioni plenarie
  • simulazioni e role playing
  • osservazione di dialoghi con griglie strutturate
  • autoapprendimento

 

 

 

INIZIO LEZIONI

Primo semestre

ESAMI

Modalità d'esame

Idoneità, con valutazione in itinere e finale.

Modalità di accertamento

Valutazione in itinere per quanto concerne la partecipazione alle prove pratiche delle attività laboratoriali e le progressive acquisizioni di competenze. Valutazione finale attraverso un test con domande aperte e chiuse inerenti i contenuti affrontati nella pratica laboratoriale e/o situazioni paradigmatiche della pratica professionale, inerenti i contenuti medesimi. Si accerterà, oltre alla comprensione, in particolare la capacità di applicare le competenze trasversali e specifiche acquisite.

ALTRE INFORMAZIONI

E' richiesta frequenza assidua e partecipata.