MEDICINA DEL LAVORO

MEDICINA DEL LAVORO

_
iten
Codice
66764
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 3° anno di 9280 EDUCAZIONE PROFESSIONALE (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/44
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (EDUCAZIONE PROFESSIONALE)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Medicina del Lavoro: aspetti normativi, tutela della salute dei lavoratori, prevenzione e promozione della salute in ambito lavorativo. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Approfondire le conoscenze della medicina legale, sociale e del lavoro, acquisire conoscenze degli studi psicologici applicati al mondo del lavoro e delle organizzazioni. Acquisire le competenze di base concernenti il rapporto tra società da una parte e mondo di produzione, beni, industria dall'altra. Approfondire il codice etico-morale e deontologico nonchè la relativa normativa sulle professioni della riabilitazione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Conoscenza dei principali pericoli e rischi per la salute dei lavoratori nonchè delle principali malattie professionali. Elementi base di prevenzione e promozione della salute e protezione per la tutela del lavoratore negli ambienti di lavoro. Il sistema di prevenzione aziendale.

Al termine delle lezioni lo studente sarà in grado di conoscere gli elementi legislativi principali in tema di prevenzione e sicurezza in ambito lavorativo, con particolare riferimento ai rischi professionali presenti nel contesto lavorativo sanitario. Sarà in grado di conoscere i principali ambiti in tema prevenzione, promozione e tutela della salute propria e di terzi nei confronti dei rischi specifici di origine professionale.

Modalità didattiche

Lezioni in plenaria

PROGRAMMA/CONTENUTO

Cenni storici di Medicina del lavoro.

Inquadramento della normativa vigente per la tutela della salute dei lavoratori e per la sicurezza dei luoghi di lavoro.

Istituzioni e figure professionali in Medicina del lavoro.

Il sistema aziendale della prevenzione:

1.1.Criteri generali

1.2.La valutazione dei rischi

1.3.L'organizzazione della sicurezza

1.4.La sorveglianza sanitaria

Stili di vita nell’attuale mondo del lavoro: fumo, alimentazione, alcol, stupefacenti, igiene del sonno (es., OSAS).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Medicina del Lavoro

Alessio L, Franco G, Tomei F – Trattato di Medicina del Lavoro. (Piccin, 2015)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento Paolo.Durando@unige.it

Commissione d'esame

OTTAVIA GUGLIELMI (Presidente)

DONATELLA PANATTO (Presidente)

ALFREDO VERDE

UBERTO GATTI

EMANUELA ABBATECOLA

PAOLO DURANDO

PASQUALE COSENTINO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni in plenaria

INIZIO LEZIONI

Ottobre 2017.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame viene svolto in forma scritta. Lo studente dovrà rispondere, in maniera breve ed esaustiva, in un tempo massimo di 30 minuti a una domanda a risposta aperta.

Alla domanda sarà attribuito un punteggio da 18 a 30 e lode.

La non risposta alla domanda o la non sufficienza (voto uguale o inferiore a 17) comporta la non sufficienza della prova scritta.

Modalità di accertamento

L’esame è sviluppato con la finalità di valutare l’apprendimento cognitivo delle conoscenze di base in merito alle attuali normative in tema di lavoro, con distinzione degli obblighi e diritti dei vari attori coinvolti, e di quelle specifiche sui rischi professionali e le patologie lavoro correlate.

Saranno, inoltre, valutate le conoscenze sia di base sia specifiche in tema di prevenzione, tutela e promozione della salute in ambito occupazionale.

L'esame permetterà di verificare il raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti attraverso la valutazione critica delle conoscenze acquisite.

ALTRE INFORMAZIONI

Sarà possibile, previo accordo con il docente del corso, prevedere la frequenza a gruppi per gli studenti presso le strutture assistenziali e di ricerca del Servizio di Medicina del Lavoro universitaria.