LA DIETA NELLA FISIOLOGIA UMANA

LA DIETA NELLA FISIOLOGIA UMANA

_
iten
Codice
66477
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
1 cfu al 2° anno di 9288 DIETISTICA (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/49
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (DIETISTICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Lo Stato Nutrizionale può essere compromesso da numerose patologie a decorso acuto o cronico ed il riscontro, assai frequente, di complicanze nei pazienti malnutriti, suggerisce come la ridotta risposta metabolica riscontrata condizioni profondamente il decorso clinico e in condizioni estreme, la vita stessa. Il mantenimento di un fisiologico stato nutrizionale rappresenta pertanto l’elemento condizionante il benessere di un paziente nonché la sua più rapida guarigione dalla malattia.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Acquisire le conoscenze di base necessarie per essere in grado di valutare la composizione corporea nei suoi sottoinsiemi fondamentali (molecole, cellule, tessuti) e le tecniche di valutazione dei singoli distretti; il metabolismo corporeo, il dispendio energetico, le tecniche ed i metodi di misura anche in rapporto all'applicazione di tecniche dietetiche in funzione dei diversi quadri di fisiopatologia endocrino-metabolico; in particolare, lo studente dovrà valutare lo Stato Nutrizionale ed in relazione ad esso effettuare integrazioni alimentari anche attraverso la conoscenza di sistemi operativi alternativi come la Dietetica per Volumi

Modalità didattiche

L'insegnamento si articola in 10 ore di attività formative di cui n.8 frontali e n.2 ore di esercitazioni e lavori di gruppo su conoscenze applicative di sistemi operativi alternativi.

L'obbligo di frequenza è necessario almeno per il 75% delle lezioni

PROGRAMMA/CONTENUTO

Valutazione dello Stato Nutrizionale

 1.Definizione

 2.Malnutrizione

 3. Screening e Assessment

 4.Valutazione della composizione

   corporea

 5.I cinque livelli della composizione

   corporea

 6.Misurazione della composizione

   Corporea (modello atomico e modello

   molecolare)

 7.Tecniche antropometriche (misurazione

   di peso, statura, pliche, circonferenze

   e lunghezze)

 8.Analisi impedenza bioelettrica

 9.Valutazione della funzionalità corporea

    (esame clinico ed esami di laboratorio)

10.Valutazione del bilancio energetico (tecniche di rilevamento dell'introito alimentare, misurazione del dispendio energetico)

11.Valutazione dell'attività fisica e della forza muscolare (contapassi e dinamometria)

12.Valutazione dello stato di performance (Karnofsky performance status)

13.Valutazione della qualità della vita

Dietetica per volumi

 1.Definizione

 2 Perchè una dietetica per volumi

 3.Aspetti particolari della dietetica per volumi

 4.Il volume delle mani

 5.Come effettuare i confronti di volume

 6.Esempi di schede di dietetica per volumi

 7 Considerazioni finali

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Slides e dispense rilasciate agli studenti tratte da:

-Dietetica e Nutrizione Clinica, Terapia ed Organizzazione

G:Fatati(a cura di)

Il Pensiero Scientifico Editore 2007

-Dietetica e Nutrizione Clinica, Terapia ed Organizzazione

G:Fatati (a cura di), M:L:Amerio (a cura di)

Il Pensiero Scientifico Editore 2012

- Muscaritoli et al. “Consensus definition of sarcopenia, cachexia and pre-cachexia: Joint document elaborated in chronic wasting diseases and nutrition in geriatrics”

- Nutrizione e Dietetica per Volumi-Corso di Formazione per dietisti e laureati specialisti in Scienze dell'Alimentazione a cura di O:Sculati Calino (Bs) 1999

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

FRANCA SALAMINO (Presidente)

SONIA VALESI

SUSANNA PENCO

ILARIA DEMORI

FEDERICA BARBIERI

LEZIONI

Modalità didattiche

L'insegnamento si articola in 10 ore di attività formative di cui n.8 frontali e n.2 ore di esercitazioni e lavori di gruppo su conoscenze applicative di sistemi operativi alternativi.

L'obbligo di frequenza è necessario almeno per il 75% delle lezioni

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame di fine corso mira a valutare il

raggiungimento degli obiettivi didattici del C:I. Gli esami si svolgono presso l'Istituto Santa Caterina, 2°piano a partire dalle ore 9 nelle date indicate a calendario. La verifica è orale, condotta collegialmente dai docenti di ciascun insegnamento. Il voto viene assegnato come media ponderale, pesata sui crediti, delle valutazioni sui singoli insegnamenti. In caso di impossibilità di uno dei Docenti, l'esame, per la disciplina corrispondente, avviene a mezzo di quiz a risposta multipla, immediatamente corretti dal resto della Commissione per poter assegnare il voto finale. I Docenti verificano il raggiungimento degli obiettivi formativi ponendo domande diversificate inerenti ai programmi effettivamente svolti durante le ore di lezione. Quando non sono raggiunti gli obiettivi formativi in tutte le discipline, lo studente è invitato a verificare meglio le sue conoscenze e a sostenere nuovamente l'esame in toto. Non sono fissati orari di ricevimento studenti ma il discente può prendere contatto con i docenti per mail in modo da fissare appuntamento per ulteriori spiegazioni o problemi

Commissione di esame

Presidente: Prof.ssa Franca Salamino

Membri: Proff.sse Federica Barbieri; Ilaria Demori; Susanna Penco; Sonia Valesi

Modalità di accertamento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che ha l'obiettivo di verificare l'effettiva acquisizione, da parte dello studente, dei risultati di apprendimento attesi. Al fine di superare l'esame, con votazione non inferiore a 18/30, lo studente dovrà dimostrare di aver appreso gli strumenti per la valutazione dello stato nutrizionale ed in relazione ad esso essere in grado di effettuare integrazioni alimentari attraverso la conoscenza di processi patogenetici relativi alle malattie ad impatto nutrizionale anche mediante sistemi operativi alternativi quali la dietetica per volumi.Concorrono al voto finale espresso in trentesimi la capacità di trattare in maniera trasversale e critica gli argomenti richiesti, la correttezza, chiarezza, sintesi e fluidità espositiva nonché padronanza della materia e adozione di appropriata terminologia.Il voto 30/30 con eventuale lode verrà conferito quando le conoscenze/competenze della materia sono eccellenti.

ALTRE INFORMAZIONI

Non sono fissati orari di ricevimento studenti ma il discente può prendere contatto con il Docente per mail per fissare appuntamento per ulteriori spiegazioni o problemi