LOGOPEDIA NEI DISTURBI DELL'ACQUISIZIONE E DELL'APPRENDIMENTO DEL LINGUAGGIO

iten
Codice
65552
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
2 cfu al 3° anno di 9282 LOGOPEDIA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/50
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LOGOPEDIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

I disturbi specifici di linguaggio (DSL) e di apprendimento (DSA)  sono quadri neuroevolutivi che si caratterizzano per una difficoltà nel normale sviluppo del linguaggio orale e scritto, non secondari a disturbi neurologici o sensoriali o a fattori ambientali, e sono tra le patologie più frequenti nella pratica riabilitativa logopedica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Parte I

individuare le caratteristiche cliniche dei DSL in base ai principali sistemi di classificazione (DSM V, ICD 10, classificazione di Rapin & Allen, Dodd)

discriminare tra ritardo di linguaggio, disturbo specifico e secondario di linguaggio

conoscere i profili clinici del disturbo fonetico, fonologico, , morfo-sintattico, lessicale-semantico e della disprassia verbale

conoscere i fattori prognostici dei diversi profili dei DSL

conoscere gli strumenti di valutazione dei disturbi di linguaggio in età evolutiva

conoscere le diverse tipologie di Intervento: abilitativo,  riabilitativo, compensativo,  indiretto e diretto

conoscere le tipologie di materiali abitativi/ riabilitativi

conoscere la struttura dell’intervento logopedico (obiettivi di base,  intermedi, specifici) .

Parte II

conoscere le caratteristiche cliniche dei diversi DSA ed i criteri di inclusione/esclusione sulla base delle Linee Guida attuali

conoscere gli strumenti di valutazione di competenza logopedica e le modalità di scoring

conoscere le diverse tipologie di Intervento: abilitativo,  riabilitativo, strumenti compensativi e dispensativi

conoscere le tipologie di materiali di potenziamento e riabilitativi 

MODALITA' DIDATTICHE

lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in itinere

 

Esercitazione pratica 1: trascrizione fonetica di un campione di linguaggio ed analisi dei processi di semplificazione

Esercitazione pratica 2: analisi del profilo linguistico di un caso clinico ed individuazione degli obiettivi del trattamento e delle attività riabilitative

Esercitazione pratica 3: disturbi di apprendimento: analisi del profilo dei risultati di protocolli di valutazione ed individuazione delle aree di intervento

Esercitazione pratica 4: disturbi di apprendimento: individuazione degli obiettivi abilitativi/riabilitativi e scelta delle attività.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I

I Disturbi Specifici di Linguaggio (DSL): definizioni e criteri clinici di classificazione

Diagnosi differenziale tra disturbi di linguaggio specifici o associati, DSL e Late Bloomers (LB)

Strumenti di valutazione dei disturbi di linguaggio in età evolutiva

Correlazioni tra disturbi delle funzioni esecutivo-attentive, disturbi specifici di linguaggio e di apprendimento scolastico

Dal bilancio logopedico alla stesura del piano di trattamento

L’intervento logopedico indiretto nei Late Bloomers

L’intervento logopedico nei disturbi specifici del linguaggio.

Interventi di potenziamento dei prerequisiti linguistici all’apprendimento di letto-scrittura

 

Parte II

I Disturbi Specifici di apprendimento (DSA): definizioni e criteri clinici di classificazione

Strumenti di valutazione dei disturbi di apprendimento secondo le Linee Guida Nazionali

Il Disturbo della comprensione del testo

Profili neuropsicologici dei soggetti con disturbo di apprendimento scolastico

Indicatori precoci di rischio di disturbo specifico di apprendimento

L’intervento logopedico nei disturbi specifici di apprendimento: lettura, ortografia, calcolo e numeri.

Individuazione degli obiettivi riabilitativi e scelta delle priorità.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Pinton A., Lena L.(2015). Fondamenti del trattamento logopedico in età evolutiva. Editore: Carocci Faber

(a cura di) Marotta L. e Caselli C.(2015). I disturbi del linguaggio. Caratteristiche, valutazione e trattamento. Erickson Edizioni.                (le parti da studiare verranno indicate a lezione dal docente)

Cornoldi C. (2007. Difficoltà e disturbi dell'apprendimento. Edizioni Il Mulino.

                                                                             (le parti da studiare verranno indicate a lezione dal docente)

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento è su appuntamento. Gli Studenti potranno contattare i docenti al seguente indirizzo e-mail: graziamaria.santoro@hsanmartino.it 

Commissione d'esame

DANILO DIOTTI (Presidente)

GRAZIE MARIA SANTORO (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in itinere

 

Esercitazione pratica 1: trascrizione fonetica di un campione di linguaggio ed analisi dei processi di semplificazione

Esercitazione pratica 2: analisi del profilo linguistico di un caso clinico ed individuazione degli obiettivi del trattamento e delle attività riabilitative

Esercitazione pratica 3: disturbi di apprendimento: analisi del profilo dei risultati di protocolli di valutazione ed individuazione delle aree di intervento

Esercitazione pratica 4: disturbi di apprendimento: individuazione degli obiettivi abilitativi/riabilitativi e scelta delle attività.

INIZIO LEZIONI

Si rinvia alla voce Orario delle lezioni

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Orale

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Lo studente dovrà dimostrare di avere compreso  le caratteristiche cliniche dei DSL e DSA, come condurre in modo appropriato il colloquio anamnestico e la valutazione, compresa la scelta degli strumenti testistici, individuare i punti di forza e di debolezza del soggetto, identificare gli obiettivi riabilitativi, la tipologia di intervento appropriata,  i materiali idonei.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
20/06/2017 14:00 GENOVA Orale Sede: Auletta Clinica Neurologica
19/07/2017 14:00 GENOVA Orale Sede: Auletta Clinica Neurologica
13/09/2017 14:00 GENOVA Orale Sede: Auletta Clinica Neurologica