arrow-down Asset 6 1Asset 5 1close comment down-didattica down envelop facebook file instagram link-esterno marker menu minus Asset 7plus right search arrow-down twitter up-didattica up user youtube linkedin

Università degli Studi di Genova

Via Balbi, 5 - 16126 Genova
Tel. +39 01020991 - Fax +39 010 2099227

"ISSUGE"- Formazione di Eccellenza all'Università di Genova

Il progetto "ISSUGE" - L'Istituto di Studi Superiori dell'Università di Genova (ISSUGE) è la struttura di alta formazione dell’Università di Genova, prevista dall'art. 56 dello Statuto, finalizzata a promuovere e realizzare percorsi di alta formazione per la valorizzazione delle più significative eccellenze didattiche e scientifiche presenti nell’Ateneo genovese.


Le prime attività di alta formazione riconducibili ad ISSUGE vennero avviate nel 2003 dal consorzio "Istituto Superiore di Studi in Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione" (ISICT) costituito dall’Università di Genova, da imprese ed enti locali e associazioni di categoria operanti sul territorio ligure, con lo scopo di offrire una scuola di formazione superiore universitaria nel settore ICT.


Nel 2010 ISSUGE è stato costituito nella forma del "Centro di Servizi di Ateneo", non essendo ancora previsto nello Statuto dell'Ateneo allora vigente. Nello stesso anno ISSUGE ha stipulato una convenzione con ISICT per il supporto alla realizzazione di attività di Alta formazione nel settore ICT.


Nel 2013 ISSUGE è stato istituito, in accordo allo Statuto, come struttura didattica di ateneo dedicata all'Alta formazione, dotato di autonomia organizzativa e gestionale. Le modalità di organizzazione e funzionamento dell’istituto sono disciplinate da un autonomo regolamento didattico e di organizzazione. Nella composizione degli organi di governo viene garantita la partecipazione dei rappresentanti degli enti locali e del mondo delle imprese, i quali concorrono significativamente al finanziamento dell’Istituto.


I percorsi di alta formazione - ISSUGE offre agli studenti più meritevoli e capaci iscritti all’Università di Genova, selezionati mediante concorso, l’accesso gratuito al programma di formazione integrativa, un computer portatile in uso gratuito ed un contributo economico per lo svolgimento della tesi di laurea all’estero. Inoltre, ai migliori classificati nella graduatoria del concorso di selezione, ISSUGE offre borse di studio del valore di 3.000 euro all’anno e benefici riguardanti l’alloggio per studenti fuori sede (non sono previste limitazioni in base alle condizioni economiche).


Gli allievi dell’Istituto, oltre ai normali corsi universitari, seguono un programma di corsi e seminari integrativi che consentono loro di ampliare le proprie conoscenze in settori e su problematiche insufficientemente considerati nei curricula universitari, ma rilevanti per un efficace inserimento nel mondo del lavoro e per sviluppare le potenzialità in ambito manageriale e di gestione dell'innovazione e della ricerca. La docenza è affidata a professori universitari, esperti internazionali, esponenti del mondo dell’industria e di enti di ricerca.


La selezione degli allievi avviene mediante un concorso nazionale, esclusivamente sulla base di criteri di merito con pre-requisiti di accesso. I bandi di concorso vengono pubblicati ogni anno nel mese di luglio e l’assegnazione dei posti avviene in base al curriculum degli studi e al risultato delle prove di ingresso.


Il mantenimento del posto di allievo richiede la frequenza dei corsi integrativi ed il superamento delle verifiche, il superamento degli esami universitari previsti nel piano di studi entro l'anno accademico, con la media non inferiore a 27/30 ed il voto minimo non inferiore a 24/30. Il mancato adempimento comporta la non riconferma del posto per l'anno successivo. Agli studenti che completano con successo i percorsi formativi viene rilasciato un Certificato di Scuola Superiore.


ISSUGE ha attivato attualmente tre percorsi di alta formazione, gli indirizzi IAS, ICT e IEB descritti nel seguito; ulteriori probabili due indirizzi sono attualmente in fase di definizione, con attivazione prevista nel prossimo anno accademico.


L'Indirizzo IAS - L’indirizzo di Eccellenza in Ingegneria e Architettura della Sostenibilità (IAS) attivato nell'anno accademico 2013-2014, offre un percorso di formazione di eccellenza nell’ambito delle metodologie e delle tecnologie per sviluppo e innovazione sostenibili che arricchisce e completa il tradizionale piano di studio degli studenti dei corsi di laurea triennale e di laurea magistrale della Scuola Politecnica dell’Università di Genova.


A fianco dei tradizionali studi universitari, IAS si pone come elemento di integrazione trasversale tra le dimensioni dell’indirizzo (ambientale e territoriale, industriale e tecnologica, economica e socio-giuridica), offrendo agli studenti un percorso multi e inter-disciplinare volto allo sviluppo di competenze professionali non contemplate dall’attuale offerta formativa dell’ateneo in un progetto formativo fortemente condiviso e integrato tra mondo accademico, produttivo e scientifico.


Il piano formativo di IAS vede la presenza di corsi ordinari e attività curriculari nelle tre dimensioni dell’indirizzo ed è organizzato in due percorsi formativi, cui possono accedere gli iscritti ai primo anno dei seguenti corsi di studio:

  • Percorso Triennale: Lauree in Design del Prodotto e della Nautica, Ingegneria Chimica, Ingegneria Civile e Ambientale, Ingegneria Industriale-Gestione Energia Ambiente, Ingegneria Meccanica, Ingegneria Nautica, Ingegneria Navale, Scienze della Architettura, Lauree Magistrali a ciclo-unico in Architettura, Ingegneria Edile–Architettura
  • Percorso Magistrale: Lauree Magistrali in Design del Prodotto e dell'Evento, Environmental and Energy Engineering, Ingegneria Chimica, Ingegneria Civile e Ambientale, Ingegneria della Sicurezza: Trasporti e Sistemi Territoriali, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Meccanica - Energia e Aeronautica, Ingegneria Meccanica - Progettazione e Produzione, Ingegneria Navale, Yacht Design, Design Navale e Nautico, Progettazione delle Aree Verdi e del Paesaggio.

Al concorso per l’accesso al percorso triennale possono partecipare gli studenti che abbiano conseguito un titolo di studio che dia accesso ai corsi di laurea di cui sopra, con una valutazione di almeno 85/100.


Al concorso per l’accesso al percorso magistrale possono partecipare gli studenti in possesso di una laurea triennale (o che prevedano di conseguirla entro il mese di marzo dell'anno successivo), che abbiano riportato negli esami di profitto una media pesata non inferiore a 27/30.


L'Indirizzo ICT - L’indirizzo di Eccellenza in Information and Communication Technologies (ICT), gestito in collaborazione con l’ISICT, offre un percorso di formazione di eccellenza che arricchisce e completa il tradizionale piano di studio degli studenti dei corsi di laurea triennale e di laurea magistrale in ambito ICT della Scuola Politecnica e della Scuola di Scienze MFN dell’Università di Genova.


La didattica integrativa offerta dall'Indirizzo ICT è costituita da un programma di corsi e seminari mirati a sviluppare competenze in due principali aree culturali: area gestionale (organizzazione aziendale, economia, comunicazione, creazione di impresa, etc.) e area tecnico-scientifica con un forte orientamento all’innovazione e alla multidisciplinarietà (nanotecnologie, bioinformatica, neuroscienze, informatica quantistica, etc.).


Il percorso formativo copre l’intera durata dei seguenti corsi di studi:

  • Laurea triennale: Ingegneria Biomedica, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Elettronica e Tecnologie dell’Informazione e Ingegneria Informatica presso la Scuola Politecnica; Informatica presso la Scuola di Scienze MFN.
  • Laurea magistrale: Bioingegneria, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Informatica, Multimedia Signal Processing and Telecommunication Networks e Robotics Engineering presso la Scuola Politecnica; e Informatica presso la Scuola di Scienze MFN.

Al concorso per l’accesso al percorso triennale possono partecipare gli studenti che abbiano conseguito un titolo di studio che dia accesso ai corsi di laurea di cui sopra, con una valutazione di almeno 80/100.


I pre-requisiti per l'accesso al concorso per il percorso magistrale sono gli stessi dell'Indirizzo IAS.


L'Indirizzo IEB - L’indirizzo di Eccellenza in Biomedicina, attivato nell'anno accademico 2012-2013, offre un percorso di formazione di eccellenza volto a sviluppare capacità e metodo nell’approccio di problemi scientifici in campo biomedico.


Al concorso per l’accesso ai percorsi formativi integrativi possono partecipare gli studenti del:

  • secondo anno dei Corsi di Studio di Biotecnologie, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, Farmacia
  • terzo anno dei Corsi di Studio di Medicina e Chirurgia

che siano in regola con gli esami e abbiano riportato negli esami di profitto una media pesata non inferiore a 27/30.


Gli obiettivi formativi specifici di IEB sono:

  • Sviluppare capacità e metodo nell’approccio a problemi scientifici in campo biomedico:
    • affrontare e delimitare un problema scientifico
    • definire le priorità di scelta tra diverse opzioni
    • costruire un modello sperimentale, valutandone le opportunità e le difficoltà (es. SWOT)
  • Sviluppare capacità e metodo nella gestione di progetti scientifici in campo biomedico:
    • pianificare le fasi di ricerca, progettazione e sperimentazione (Project management)
    • valutare costi e benefici
    • valutare lo stato di avanzamento
    • valutare e gestire pitfall e strategie di dropout
  • Sviluppare capacità e metodo nella comunicazione di dati e progetti scientifici in campo biomedico:
    • comunicare alle comunità scientifica e aziendale i progressi di una ricerca
    • preparare articoli scientifici - analisi e scomposizione dei dati
    • scrivere una proposta di finanziamento per un progetto scientifico a enti pubblici o privati, profit e non-profit.

Conclusioni e Prospettive - L'istituto ISSUGE sta consolidando in modo significativo le proprie attività e l'assetto organizzativo. In particolare, dal 1.1.2013 è stato formalizzato come Istituto di alta formazione, in accordo alle indicazioni dello Statuto di ateneo, ed è dotato di "Disciplina regolamentare transitoria per l'organizzazione e il funzionamento". Ha inoltre già provveduto alla nomina di buona parte degli organi.


La disponibilità di esponenti di imprese, enti locali e organizzazioni di categoria a far parte degli organi collegiali ed il contributo finanziario di imprese, enti e associazioni a favore dei vari indirizzi conferma che l'iniziativa sta suscitando l'interesse da parte del territorio.


L'ampliamento dimensionale in termini di numero di indirizzi, con l'attivazione progressiva di tre indirizzi, nei settori strategici dell'alta tecnologia e della sanità, e la previsione di crescita fino a cinque o sei indirizzi, insieme all'incremento del numero di studenti coinvolti, attualmente pari a circa 90 e destinati a crescere fino a circa 200, nei prossimi anni accademici, fanno del progetto ISSUGE un elemento significativo nell'offerta formativa del nostro ateneo.


I concorsi per la selezione degli allievi hanno visto una significativa partecipazione di candidati, sia residenti sia "fuori sede". Inoltre, le attività di formazione di ISSUGE hanno ricevuto riscontri positivi, come verificato dall'esame dei questionari annualmente compilati dagli studenti. Decisamente positivi sono anche i riscontri derivanti dal monitoraggio degli esiti occupazionali degli ex-allievi del percorso formativo in ICT a 6 mesi dalla laurea, tutti occupati o impegnati a completare la propria formazione (nessuno degli allievi degli altri indirizzi si è ancora laureato).


Alla luce degli elementi sopra documentati, le prospettive del Progetto "ISSUGE" appaiono estremamente interessanti per il positivo impatto e per la significativa massa critica che sta acquisendo, sia dal punto di vista dell'arricchimento del "capitale umano" attivo sul territorio ligure e più in generale nel nostro paese, sia dal punto di vista delle positive ricadute per l'Università di Genova in termini di capacità di trattenere gli studenti più meritevoli, di attrarne da altre regioni d'Italia e di incentivarli a procedere con regolarità ed elevato profitto negli studi universitari.

Gianni Vernazza
Presidente istituto di studi superiori dell’Università di Genova (ISSUGE)
Last Update: 19/12/2013