arrow-down Asset 6 1Asset 5 1close comment down-didattica down envelop facebook file instagram link-esterno marker menu minus Asset 7plus right search arrow-down twitter up-didattica up user youtube linkedin

Università degli Studi di Genova

Via Balbi, 5 - 16126 Genova
Tel. +39 01020991 - Fax +39 010 2099227

L’Università degli Studi di Genova (UNIGE) e la World Maritime University (WMU) di Malmö si associano nel simposio sulle migrazioni via mare


La World Maritime University (WMU) e l’Università degli Studi di Genova (UNIGE) stanno collaborando per svolgere il simposio sulle migrazioni via mare della WMU, che si svolgerà a Malmö, in Svezia il 26-27 Aprile 2016.
Nel 2015, l’Ufficio dell’Alto Commissariato per i Rifugiati delle Nazioni Unite ha registrato più di un milione di arrivi via mare nella sola regione mediterranea. Di questi, 3.771 persone sono risultate morte o disperse. Nel 2016, il numero di arrivi via mare ha già raggiunto il numero di 62.397, di cui 344 persone risultano morte o disperse (al 2 Febbraio 2016).
L’Italia continua a vedere un alto numero di migranti che arrivano dal mare. Secondo il Ministero dell’Interno Italiano, negli ultimi due anni ci sono stati 323.942 arrivi dal mare in diverse parti della costa.
La crisi è globale. Nell’Asia Sud Orientale, l’Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite ha stimato un totale di 94.000 partenze via mare dal 2014, con circa 1.100 persone date per morte o disperse (al 2 Ottobre 2015).
Nel Simposio sulle migrazioni via mare la WMU fornirà al dibattito internazionale uno scambio di informazioni per far progredire la conoscenza sulle migrazioni e, in particolare, sulle migrazioni via mare, fornendo un punto di vista per approfondire questo argomento complesso e le sfide che lo accompagnano.


Gli argomenti trattati dal simposio spazieranno dalle tendenze ai dati connessi con i flussi migratori, attraverso le inadeguatezze legali e operative che consentono l’avvenire di queste tragedie in mare. Verranno sottolineati i diritti umani, l’incolumità e la sicurezza in mare, il crimine organizzato, le responsabilità del diritto.


Il programma del simposio include varie figure ufficiali ed esperti dell’argomento provenienti da tutto il mondo. Il contributo di UNIGE è significativo, poiché fornisce al simposio alcuni interventi dall’Italia che includono la Guardia costiera Italiana, esponenti della magistratura così come avvocati ed accademici.


Il 18 dicembre 2015, UNIGE e WMU hanno sottoscritto un protocollo d’intesa sulla cooperazione accademica. La collaborazione delle due università nella realizzazione del simposio è uno dei primi passi intrapresi nella realizzazione di tale accordo.

Dettagli dell'evento

Malmö (Svezia), 8 Febbraio 2016
Last Update: 15/02/2016